Lipari, Garofano (ex-Ris): “l’omicidio Biviano del 2011 non fu commesso da Cannistrà”

MALTEMPO: LIPARI CONTA DANNI DOPO NUBIFRAGIO, STIMA 30 MLNRitengo che Roberto Cannistra’ non sia l’esecutore materiale dell’uccisione di Eufemia Biviano”. Lo ha detto a Lipari il generale Luciano Garofano, ex comandante dei Ris di Parma, che ha effettuato un nuovo sopralluogo nella casa di Quattropani ancora sotto sequestro, dove la vigilia ddi Natale del 2011 venne uccisa la proprietaria. Dell’omicidio della donna, che sarebbe avvenuto a scopo di rapina, e’ accusato Roberto Cannistra’, tuttora detenuto. Garofano e’ stato incaricato come consulente dagli avvocati Luca Frontino e Gaetano Orto che difendono l’imputato.

La ricognizione e’ stata autorizzata dalla Corte d’Assise di Messina, davanti alla quale e’ in corso il processo che dovrebbe concludersi entro l’estate. ”La ricognizione di oggi e’ stato molto importante – ha spiegato il perito – perche’ ci ha permesso di verificare la natura delle macchie di sangue, perche’ non basta solo il dna”. L’ex comandante dei Ris di Parma, e’ stato accompagnato dai legali di Cannistra’; l’ispezione e’ avvenuta alla presenza dei carabinieri. Garofano ha anche sostenuto che i delitti di Novi Ligure e di Cogne, di cui e’ accusata la mamma del piccolo Samuel Anna Maria Franzoni, hanno molti punti di contatto con quello avvenuto a Lipari: ”grazie all’utilizzo di una prova scientifica nuova, la ‘Bpa’, contiamo di fare chiarezza”.