Le indagini dell’ispettore Felicino – Puntata N°3

felicino

Oggi l’ispettore Felicino svolge il servizio di turno interno e pertanto sarà, per tutto il giorno, a disposizione degli utenti, cioè di tutte le aziende e dei lavoratori che hanno bisogno di informazioni e chiarimenti sulle norme che riguardano la tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori. Lo sa già che, purtroppo, oggi il suo ufficio non sarà molto occupato; difatti non molti conoscono questa preziosa attività che viene svolta dal Servizio pubblico di prevenzione infortuni. Si pensa quasi sempre agli ispettori come a coloro che “fanno le contravvenzioni” e non anche come ad una fonte di preziose informazioni per attuare la prevenzione dagli infortuni. Mentre era intento a questa riflessione entra nel suo ufficio un lavoratore che chiede “ispettore vorrei dei chiarimenti sulla 626“. Nel sentire quelle parole a Felicino tornano in mente, in un baleno, tutte quelle migliaia di volte che ha sentito parlare di 626, nonostante ormai da quasi 5 anni, questa norma sia stata abrogata. Solo l’altra sera in una trasmissione de ‘LA7’, il giornalista Nicola Porro nel parlare della legge sulla sicurezza del lavoro citava la 626. Oggi sarebbe giusto parlare del Testo Unico sulla sicurezza o meglio ancora del decreto legislativo n. 81 del 2008. È strano come, quando un concetto si radica nella testa di un soggetto è difficile rimuoverlo. Ma mentre è intento a questi pensieri guarda nell’attaccapanni dove c’è appeso il suo casco di sicurezza (che indossa sempre quando va nei cantieri) e si accorge che anche sul suo casco c’è scritto “626”. Dentro di se si mette a ridere ed il ricordo lo porta a quando il vecchio Pretore, nel salutarlo il giorno del suo congedo, glielo aveva regalato in segno di stima. Felicino non l’aveva più cambiato. È proprio vero, pensò, che le abitudini sono dure a morire. Era passato qualche minuto e nel tornare con la mente alla realtà si accorge che il lavoratore lo stava guardando in maniera attonita. “Caro signore” risponde Felicino “La normativa che tutela la salute e la sicurezza dei lavoratori, fino al 2008 veniva disciplinata dal D.Lgs 626 emanato nel lontano 1994, ma ora è in vigore il D.Lgs 81 del 2008, detto anche Testo Unico della sicurezza. Quindi, caso mai dobbiamo parlare di 81 e non di 626. Comunque mi dica cosa voleva sapere?

A cura di Studio SGRO

e-mail:ispettorefelicino@gmail.com