Lampedusa: peschereccio tunisino bloccato da Guardia Costiera in acque territoriali italiane

peschereccioUn peschereccio tunisino e’ stato fermato questa notte dai militari della Guardia costiera a 5 miglia dall’isola di Lampione, nel canale di Sicilia, sorpreso a pescare in acque territoriali italiane in violazione delle normative vigenti. L’imbarcazione, lunga circa 20 metri con 13 persone a bordo, e’ stata avvicinata dai militari italiani che hanno intimato all’equipaggio di salpare le reti e successivamente accompagnato l’unita’ nel porto di Lampedusa, dove hanno provveduto a confiscare oltre un km di reti e circa una tonnellata e mezzo di prodotto ittico, per un valore commerciale di 20mila euro. Dell’accaduto sono state informate le autorita’ tunisine mentre il comandante del peschereccio e’ stato denunciato a piede libero alla procura della Repubblica di Agrigento. Alle operazioni ha preso parte anche un pattugliatore della Guardia di Finanza di stanza a Lampedusa.