La Guardia di Finanza di Messina scorta un barcone con 40 immigrati nel porto di Siracusa

barcone immigratiI finanzieri del pattugliatore Veloce Pv4 Avallone, del Gruppo Aeronavale di Messina, hanno soccorso 40 immigrati a circa 22 miglia dalle coste Siracusane e scortato il barcone fino al porto di Siracusa. I cittadini extracomunitari sono tutti di sesso maschile, di sedicente nazionalita’ Siriana, con qualche verosimile minore, in discreto stato di salute. Nel porto e’ stato predisposto il consueto dispositivo di accoglienza, a cura del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Siracusa. L’operazione e’ avvenuta poco dopo le ore 20 di ieri quando, nel corso del costante monitoraggio delle acque dello Ionio Meridionale, i finanzieri hanno notato un barcone fermo con un cospicuo carico di persone al largo di Capo Murro di Porco (Siracusa), punto costiero preso sempre come riferimento nelle fasi propedeutiche allo sbarco dei migranti. Il barcone in legno di 15 metri circa e’ risultato con il motore in avaria e in totale preda del mare che continuava ad ingrossare a causa del forte vento teso da Sud. Tale situazione ha pertanto indotto il trasbordo in sicurezza dei migranti sul Pattugliatore e l’abbandono del natante alla deriva, nel rispetto delle procedure gia’ in tal senso assicurate all’undicesimo M.R.S.C. di Catania.