Il vicepresidente del Consiglio regionale Alessandro Nicolò al Vinitaly

alessandro nicolòLe nostre aziende e i nostri produttori hanno  l’opportunità di confrontarsi ed intavolare trattative con i buyer più quotati delle aree di consumo più importanti al mondo. Questa vetrina mondiale,  che quest’anno ha la Cina come paese target con un potenziale stimato di quasi duecento milioni di acquirenti molti dei quali operano via internet,  si rivela, anche questa volta, come una formidabile opportunità per fare  business, promozione di prodotti ed  intrecciare  relazioni internazionali di cui le aziende calabresi  hanno  necessità  per allargare i confini dello sviluppo locale e nazionale. di valore internazionale”. Lo afferma il vicepresidente del Consiglio regionale Alessandro Nicolò che, questa mattina, ha visitato gli stand della  47ma edizione di Vinitaly che si svolge a  Verona dal 7 al 10 aprile. “L’attenzione del Governo della Regione, su questo prestigioso appuntamento, è massima e va di pari passo con l’impegno delle Commissioni competenti e della stessa Assemblea legislativa calabrese che hanno ben chiaro qual è la  sfida da vincere su questo mercato dal forte impatto economico e sociale che ci deve vedere sempre più interessati in un’azione sinergica fra imprenditori ed istituzioni.  In un sistema ormai internazionalizzato di relazioni commerciali – spiega Nicolòè quanto mai necessario per le nostre aziende del wine&food  essere presenti in queste occasioni ed elevare gli standard quantitativi, senza per questo dovere sacrificare la qualità dei prodotti finiti. Da qui – puntualizza  Nicolòdiscende anche l’urgente decisione di tutti i nostri operatori di potenziare gli sforzi per  ‘fare rete’, al fine di costruire politiche di penetrazione dei mercati ancora  più incisive, superando quelle forme di individualismo d’impresa che a  non premiano  e che indeboliscono il raggiungimento dei target prefissati  anche a causa delle limitate capacità di autofinanziamento delle attività. La Regione Calabria, per scelta politico-programmatica, ha impresso in questa legislatura una forte attenzione verso il mondo agricolo e rurale anche  con obiettivo di recuperare i giovani vero l’imprenditoria agricola e di aiutarli a realizzare valide idee imprenditoriali. Cresce il livello di qualità delle nostre produzioni e i  risultati già si intravvedono. Anche per queste ragioni, d’altronde,  i  produttori calabresi presenti al ‘Vinitaly’ hanno saputo  conquistare la fiducia degli operatori con le loro eccellenze,  dando lustro alla nostra regione con i loro sacrifici e le loro capacità”.