Il liceo scientifico “Zaleuco” di Locri vince il Genio Quiz Game della provincia

/

con NIC AMORUSOE’ il LICEO SCIENTIFICO “ZALEUCO” di Locri ad aggiudicarsi il primo posto alla terza edizione dei “Giochi della mente” dopo un’avvincente sfida all’ultima risposta. Teatro di questa riuscitissima edizione è diventata l’Aula Magna della FACOLTA’ d’INGEGNERIA di Reggio Calabria che ha accolto Venerdì 5 Aprile 2013 circa 200 studenti provenienti dagli Istituti Superiori di tutta la Provincia di Reggio Calabria.

Attraverso un innovativo e sofisticato sistema di gioco composto da telecomandi wireless che permettono risposte multiple, gli studenti si sono confrontati su domande di cultura generale, matematica, logica, memoria visiva, prontezza di riflessi, grammatica, storia, geografia, informatica, attualità ed altro, mettendo in evidenza ottima preparazione e spirito di squadra.

L’iniziativa, ormai ben conosciuta ed attesa da studenti ed insegnanti, è stata promossa dall’Associazione Culturale KALABRIA 2001 di Reggio Calabria con il patrocinio dall’Amministrazione Provinciale e rappresenta, oltre il prestigio del premio, un momento d’incontro importante per ragazzi provenienti da Istituti Scolastici e realtà differenti.

Ospite d’onore della manifestazione è stato il fuoriclasse NICOLA AMORUSO ex calciatore ed oggi preparatore presso la REGGINA Calcio, che ha premiato i ragazzi assieme al Prof. LEONARDI della Facoltà d’Ingegneria e ad ANGELO NUCERA Assessore all’istruzione del Comune di Palizzi.

Classifica finale:

1)   LICEO SCIENTIFICO “ZALEUCO” di Locri

2)   ISTITUTO SUPERIORE “R.PIRIA” di Rosarno

3)   LICEO SCIENTIFICO “A.VOLTA” di Reggio Calabria

Si sono distinti altresì l’Istituto d’arte “A.Frangipane”, il Liceo Artistico “M.Preti” e l’Istituto Industriale “G.Vallauri” tutti di Reggio Calabria.

Il Presidente MARCELLO ALAMPI ringrazia i Presidi ed i Dirigenti degli Istituti partecipanti, i professori che hanno accompagnato i ragazzi e tutto lo STAFF organizzativo nonché i presentatori reggini MARCO MAURO e PEPPE SCARFONE e rinnova l’appuntamento all’anno prossimo per un’altra avvincente sfida.