Gioia Tauro, l’amministrazione comunale acquista un elettrocardiografo per il poliambulatorio dell’Asp

images

Amministrazione Comunale Gioia Tauro, Comunicato:

La Giunta Comunale di Gioia Tauro – su impulso del delegato alla sanità dott. Vincenzo Frangella – ha deliberato con atto di giunta comunale di procedere all’acquisto di un elettrocardiografo che verrà donato al Poliambulatorio dell’ASP 5 di Gioia Tauro.

La scelta di dare un contributo fattivo e concreto alle esigenze sanitarie della popolazione gioiese e pianigiana è scaturita dalla segnalazione effettuata dal dott. Vincenzo Frangella – incaricato dal Sindaco in materia di sanità – che, preso atto del mancato funzionamento dell’elettrocardiografo in dotazione agli uffici sanitari di via Venezia, meta giornaliera di numerosi pazienti, ha immediatamente segnalato al sindaco Renato Bellofiore tale disservizio.
Da qui la scelta di provvedere – grazie all’intervento dell’assessore ai Servizi Sociali Salvatore Nardi – al reperimento dei fondi necessari a garantire la fornitura di tale apparecchiatura.

Molto soddisfatto il Sindaco, avv. Renato Bellofiore «Abbiamo fatto una scelta moralmente ed istituzionalmente doverosa nei confronti dei tantissimi pazienti che a Gioia Tauro come anche nei paesi limitrofi si rivolgono al Poliambulatorio di via Venezia per ottenere prestazioni sanitarie. Un deficit così importante – e che attiene alla cura ed alle prevenzione delle patologie cardiache, spesso causa di morte o di effetti devastanti sulla vita umana – non poteva vederci estranei ad intervento diretto e consapevole a favore di tantissimi utenti. Non dimentichiamo infatti che la presenza positiva delle Istituzioni nel territorio emerge anche nella capacità di confrontarsi con le esigenze più immediate dei cittadini. Siamo orgogliosi di contribuire direttamente, vista l’assenza dell’asp 5 di Reggio Calabria, a garantire la migliore tutela sanitaria per il nostro territorio. Ringrazio naturalmente oltre all’assessore Nardi, il dott. Vincenzo Frangella, attentissimo alle necessità delle nostre strutture sanitarie e che , indubbiamente, rappresenta per l’Amministrazione Comunale un valido punto di riferimento nel confronto con questa delicatissima materia».