Forte Ogliastri: domenica 3.500 messinesi in visita a una straordinaria eccellenza dal futuro precario

OLYMPUS DIGITAL CAMERASi è conclusa Domenica sera, presso Forte Ogliastri, la seconda edizione dell’evento culturale, musicale e creativo denominato: “Spazi a Forte Ogliastri”.

Dopo  il successo dello scorso anno, all’interno  della struttura umbertina, organizzato dal Comitato di Gestione di Forte Ogliastri e dalla V Circoscrizione, si sono svolte le  manifestazioni in programma che prevedevano:
“L’Aperitivo dell’Antonello”, degustazioni offerte dall’Istituto ‘Antonello’
“Estemporanea di Pittura” dei ragazzi dell’Istituto “Minutoli” – sez. Agraria “P. Cuppari” “Degustazioni del vino Faro D.O.C.” – Az. Agricola Coop. ‘Caife’, di Pezzolo.Esposizioni di prodotti tipici e degustazioni varie.

Pittura:
Maestri: Antonello Bonanno Conti, Mirella Migliorato, Rosa Maria Crupi, Mauro Kuma, Raffaele Salemme, Aldobrando, Renzo Deodato, Arnaldo Oliva.

Arte del Riciclo: Linda Schipani
Fotografia: Gianmarco Vetrano
Creazioni: Gilda Cintioli
Maestro Liutaio: Franco Marino
Ceramiche Raku: Angela Occhipinti
Dipinti su stoffa: Giovanna Reale
Vintage: STONDO – Firenze
Fashion Design: Letteria Pispisa
Spazio Cultura: a cura della Libreria “Doralice”
Vinile e Foto: Annie Roses e Piero Parisi
Performance live: Artisti vari
Momenti di teatro: Actor Gym, I love shopping e Bomba
Laboratorio Artigianale: i ragazzi di “Insieme nel Duemila”
Musica: Big Mimma

OLYMPUS DIGITAL CAMERAL’Azienda Regionale Foreste Demaniale, con in capo il suo Dirigente Arch. Giuseppe Aveni, oltre ad aver permesso la realizzazione della manifestazione  è stata protagonista di un tour de force (solo in tre giorni di lavoro) per rendere fruibile il contenitore culturale infestato dalle erbacce e dalla ramaglia accumulatosi nel corso dei mesi che ha visto la struttura abbandonata e non fruita. Sempre l’Azienda ha reso pubblico ed esposto  su cavalletti nei viali esterni al manufatto i pannelli dei progetti PSR (Piano Sviluppo Rurale) realizzati sia in aree demaniali, in Zone SIC e ZPS e sia in R.N.O, nonchè  le stampe e foto descrittive delle attività svolte finalizzate alla tutela e salvaguardia  e dell’ambiente nel rispetto della Biodiversità del nostro territorio Comunale e Provinciale.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAMolti i personaggi  pubblici ed istituzionali che hanno visitato il Forte durante la giornata e tanti i commenti dei cittadini che, grazie alla bella giornata, si sono visti proiettati in uno scenario unico dello stretto di Messina  in tutta la sua bellezza. Non sono mancati i commenti sia di approvazione per il luoghi ritrovati con i complimenti a tutti coloro che hanno permesso lo svolgimento della manifestazione e tantissimi sono stati le domande ed i dubbi per il futuro di questo bene ritrovato che non può più essere pensato per una manifestazione una tantum in quanto non si può neanche più pretendere che l’Azienda Foreste Demaniale intervenga per sanare il degrado dei luoghi con interventi di emergenza. Infatti il bene deve essere pensato e fruito secondo una costante attività di eventi mirati e condivisi che prevedano una programmazione congiunta tra Enti Istituzionali Pubblici.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAUn altra questione, assai più grave sollevata e denunciata agli organizzatori dai visitatori, è quella relativa alla messa in sicurezza delle zone esterne al Forte Ogliastri ed in particolare allo stato di degrado ambientale in cui versano tutti i pendii (v. foto). I cittadini lamentano il totale abbandono delle zone a verde che collegano la parte alta con la zone di S. Licandro e Regina Elena che se recuperati in toto potrebbero diventare una parco urbano attrezzato. Infatti il verde abbandonato ed incolto in caso di incendio comporterà un rischio enorme per i palazzoni limitrofi per i quali bisogna immediatamente prendere delle decisioni redigendo progetti mirati per la messa in sicurezza sia dagli incendi e sia da eventuali dissesti idrogeologici evidenti che sono stati coperti dalla fitta vegetazione.

Molti sono i dubbi e  le aspettative da parte degli abitanti della zona che tra l’altro, in concomitanza con la stagione estiva, si chiedono se i tecnici del Comune di Messina hanno previsto nel  piano di emergenza azioni precise che prevedano una evacuazione controllata in caso di incendio e se esiste, sempre nel piano una rete idrica adeguata per un intervento immediato.

La giornata a Forte Ogliastri si è conclusa con esibizioni di giovani musicisti che hanno allietato la serata dei tantissimi ospiti presenti.