Domani a Melito e Siderno la presentazione del 2° corso di formazione politica della Giovane Italia reggina

598681_10200667144829102_663120853_nDomani, sabato 6 aprile, la Giovane Italia compirà un piccolo tour nei comuni della provincia di Reggio i cui Consigli sono stati recentemente sciolti a causa di infiltrazioni mafiose. Lo scopo è quello di incontrare militanti, simpatizzanti e cittadini di varia estrazione politica al fine di discutere insieme delle problematiche e delle prospettive che interessano le città di Melito Porto Salvo e Siderno. Queste importanti aree del reggino patiscono oggi, come d’altronde tante altre parti d’Italia, la forte e massiccia presenza della criminalità organizzata, subendo al contempo l’onta dello scioglimento che è un evidente atto di morte della democrazia partecipata. Urge affiancare ai classici strumenti di lotta alla ‘ndrangheta nuovi metodi punitivi verso coloro i quali si macchiano di gravi reati, rendendoli più chirurgici ed esemplari, evitando così di far pagare indistintamente tutti per colpe che appartengono a pochi.
Proprio nell’intento di esprimere la nostra vicinanza ai cittadini attivi e puliti, il movimento giovanile del PdL sposterà lo speciale evento della presentazione della propria Scuola di Formazione Politica dal capoluogo di provincia a Melito di Porto Salvo, dove presso l’Hotel La Zagara alle ore 10,30 di domani sarà illustrato in un’apposita conferenza stampa il programma del secondo Corso formativo che punta a costruire la futura classe dirigente. Dopo pranzo l’appuntamento sarà a Siderno dove si svolgerà una riunione della Giovane Italia allargata ai residenti della città dell’alto ionio.