Delitto di Rossano: è stato omicidio passionale. In manette un 41enne, la vittima era una 19enne romena

carabinieri: una pattuglia dell'armaUn delitto d’impeto di natura passionale: e’ questo il movente dell’omicidio di Florentina Boaru, di 19 anni, la ragazza romena il cui cadavere e’ stato trovato chiuso in un sacco a Rossano, secondo i carabinieri del Comando provinciale di Cosenza che stamani hanno sottoposto a fermo il presunto autore dell’omicidio, Cosimo De Luca, di 41 anni, gia’ noto alle forze dell’ordine. L’uomo, secondo quanto emerso dalle indagini degli investigatori, aveva una relazione extraconiugale con la giovane che faceva la prostituta nella zona.

In base ad alcune testimonianze raccolte, tra i due, nei giorni precedenti al delitto, ci sarebbe stata una discussione perche’ l’uomo voleva convincere la giovane ad andare a vivere in un appartamento a Rossano. All’identificazione di De Luca, i carabinieri sono risaliti grazie ad intercettazioni telefoniche partite dal numero di cellulare dell’uomo che aveva segnalato la presenza del cadavere e che al ”112” aveva detto di essere ”un killer”. Il telefonino e’ risultato essere di proprieta’ di un romeno al quale era stato rubato alcuni giorni prima. Gli accertamenti compiuti e le testimonianze raccolte hanno poi portato i carabinieri a risalire a De Luca.