Cosenza: minacce per subentrare in una società del fotovoltaico, 4 fermi

VOLANTE POLIZIALa squadra mobile di Cosenza, insieme ai colleghi del Reparto prevenzione crimine Calabria, hanno sottoposto a fermo di indiziato delitto quattro persone accusate di estorsione aggravata dal metodo mafioso. Secondo quanto emerso dalle indagini, i quattro avrebbero tentato di impossessarsi di un’azienda nel settore degli impianti fotovoltaici. L’indagine e’ nata quando l’imprenditore del settore fotovoltaico si e’ trovato impossibilitato a fare fronte all’esposizione debitoria nei confronti dei fornitori dopo avere istallato quattro impianti nel cosentino a causa del mancato pagamento dei clienti. Uno dei fornitori di pannelli solari, ritenuto esponente della criminalita’ cosentina, avrebbe quindi preteso di entrare in possesso dell’azienda a ristoro del debito tramite pressioni e minacce. Il decreto di fermo e’ stato emesso dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro.