Cosenza, domani la firma dell’accordo volontario fra il Ministro dell’Ambiente e il sindaco Occhiuto per il “Comune sostenibile”

Domani 18 aprile, alle cosenza16.00, presso il “Salone di rappresentanza” del Comune di Cosenza, il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini e il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto siglano l’accordo volontario per la valutazione dell’impronta ambientale.

Gli impegni volontari delle amministrazioni locali per la riduzione delle emissioni dei gas a effetto serra stanno assumendo un ruolo sempre più significativo per il rafforzamento delle azioni previste dalle norme e dalle politiche governative  nell’ambito del protocollo di Kyoto e del “Pacchetto clima-energia” dell’Unione Europea.

La continuità del percorso per migliorare la qualità e la tutela dell’ambiente e del paese assicurano all’Italia un futuro – dichiara Corrado CliniInvestire sull’ambiente vuol dire poter contare sulla sicurezza del territorio e sulla buona qualità dei suoi prodotti”.

L’amministrazione comunale di Cosenza si impegna ad analizzare e contabilizzare le emissioni di anidride carbonica (CO2) riferite alla cittadinanza e alla gestione del proprio territorio, creando un sistema di gestione delle emissioni al fine di ridurle. Saranno considerate le attività relative ai settori di maggior rilievo dal punto di vista dell’impatto ambientale (settore civile, settore trasporti, settore industriale, turismo stagionale, agricoltura), le risorse energetiche consumate, il sistema di smaltimento dei rifiuti e tutte le infrastrutture a esse connesse. Per ciascuna delle attività oggetto dell’analisi dell’impronta di carbonio (carbon footprint) si potranno definire le opportune misure di riduzione delle emissioni, che potranno essere integrate da quelle di neutralizzazione (carbon neutrality).

Sulla piena attuazione dell’accordo volontario vigilerà un comitato di indirizzo e monitoraggio, che avrà il compito di assicurare una collaborazione efficace ed efficiente tra le parti.

L’accordo si inserisce all’interno del percorso di sviluppo sostenibile intrapreso da qualche anno dal Comune di Cosenza, del quale fa parte il piano di efficientamento energetico dei siti pubblici della città, la firma del “Patto dei Sindaci” e il progetto “Smart city”. Inoltre, tramite la collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, Cosenza si impegna a favorire la sperimentazione e la messa a punto di metodologie ed esperienze che potranno replicarsi in altre realtà comunali italiane.