Catanzaro, tensione tra gli studenti del Campus Salvatore Venuta: aumento del costo del servizio pubblico e rigorosi controlli

autobusDamiano Carchedi e Roberto Sgro, della Consulta Studenti , (Area Giuridica – Economica – Sociale Studenti Facoltà di Giurisprudenza di Catanzaro) informano tramite una nota gli organi di stampa sull’aumento della tariffa dell’AMC (Azienda per la Mobilità di Catanzaro) inerente il costo del biglietto a bordo che ora ammonta a 3 euro. “Questa mattina – affermano i due rappresentanti della consulta – siamo stati testimoni del malessere degli studenti che dovevano raggiungere il Campus Salvatore Venuta“.

In concomitanza all’aumento – si legge nella nota –  abbiamo notato l’assalto dei controllori che, per niente elastici, hanno scatenato la rabbia degli studenti, i quali – in diversi casi – hanno preferito abbandonare il mezzo piuttosto che utilizzare il medesimo al costo di 3 euro”.

In questi minuti persiste molta tensione nel corpo studentesco il quale si è recato presso le nostre figure in virtù del ruolo istituzionale che ci compete. Riteniamo vergognosa la scelta iniqua dell’aumento dei costi del biglietto in quanto all’interno del Campus – e delle stazioni di scambio –  non sussiste alcun rivenditore . Riteniamo altrettanto vergognosa – concludono Carchedi e Sgro –  la posizione degli amministratori locali che,continuando a fare retorica su “Catanzaro città universitaria”, non si preouccupano del benessere degli studenti, senza capire la frustrazione degli stessi che hanno scelto, per i loro studi, di investire in una città che non li rispetta, ma che li continua a trattare come una salvadanaio“.