Catanzaro: misura restrittiva per un diciassettenne accusato di stalking

POLIZIA PERUGIAGli agenti del Commissariato Sezionale della Polizia di Stato di Catanzaro Lido, su disposizione del G.U.P  presso il Tribunale per i minorenni di Catanzaro, ha dato esecuzione ad un’ ordinanza di applicazione della Misura Cautelare del “ Collocamento in  Comunità “a carico di un minorenne, S.D , 17 anni, catanzarese. L’ordinanza è stata emessa in aggravamento della misura cautelare della “permanenza in casa” , alla quale il minore era già stato sottoposto dall’ 8 febbraio scorso, in quanto avrebbe compiuto ripetutamente atti persecutori in danno di una minorenne con la quale era stato precedentemente legato da una relazione sentimentale. Nonostante le prescrizioni impostegli dall’ Autorità Giudiziaria, S.D, anziché rivedere il proprio comportamento, in attesa della celebrazione dell’ udienza nel processo che lo vede indagato per il reato di stalking, avrebbe continuato la sua condotta persecutoria attraverso un social network, comunicando con altre persone ed indirettamente con la stessa vittima, inviando messaggi di esplicita minaccia ed intimidazione. Gli Agenti del Commissariato hanno tempestivamente provveduto a segnalare la notizia di reato al Tribunale per i Minorenni, che ha provveduto a disporre l’ulteriore misura restrittiva.