Carburanti: nuovi tagli dei prezzi alla pompa mentre crescono i prezzi internazionali

benzinaNuovi tagli dei prezzi dei carburanti alla pompa mentre si registra il terzo rialzo consecutivo per le quotazioni dei prodotti raffinati sui mercati internazionali con la benzina che ha chiuso ieri a 541 euro per mille litri (+4 euro), quello il diesel e’ salito a 561 euro per mille litri (+3). La concorrenza viaggia forte sulla rete carburanti soprattutto in modalita’ self con le punte minime praticate ai distributori no logo che rompono al ribasso la soglia di 1,6 euro/litro per la benzina e di 1,5 per il diesel. Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana e Quotidiano Energia, questa mattina hanno messo mano ai listini Esso (-0,5 centesimi su entrambi i prodotti), TotalErg (benzina – 0,7 centesimi, diesel – 1 centesimo) e Tamoil e Shell (-1 centesimo su entrambi i prodotti). Nuovo assestamento al ribasso quindi per le medie ponderate nazionali dei prezzi tra le diverse compagnie in modalita’ servito: la verde e’ questa mattina a 1,792 euro/litro (-0,1 centesimi), il diesel a 1,689 euro/litro (-0,2 centesimi). Invariato il prezzo medio del Gpl a 0,804 euro/litro, sale ancora leggermente quello del metano a 0,993 euro/kg (+0,1 centesimi).