Calabria, Cgil: “Bisogna avviare un’inchiesta immediata sui rimborsi ai 10 consiglieri regionali”

La triste vcgil_5icenda che riguarda i rimborsi spese di 10 consiglieri della Regione Calabria, merita di essere messa in piena luce dagli organi preposti alle indagini ed in particolare esige celerita’ da parte della magistratura”. Lo si legge in una nota della  ”Una vicenda – afferma la Cgil – coperta dal segreto istruttorio rischia di diventare uno stillicidio e nel contempo di generare odio e disprezzo verso istituzioni che invece, per il ruolo di guida e di indirizzo politico e congiuntamente ad un immagine di limpidita’ e trasparenza amministrativa, dovrebbe garantirsi la fiducia dei cittadini” . La Cgil e la Fp Cgil ‘‘ritengono che fare immediata chiarezza sulla vicenda possa servire anche ad arginare quel fiume di antipolitica che proprio su questi aspetti rischia di mettere a dura prova la credibiltia’ delle istituzioni. Alla politica chiedono di convocare in seduta straordinaria , un consiglio regionale che discuta dell’uso delle risorse e dei costi della politica , nonche’ della opportunita’ di dare maggiore trasparenza ai regolamenti inerenti la rendicontazione della spese effettuate”.