Borsa & Finanza: Wall Street tornano gli acquisti, bene Alcoa

chart_station - CopyPrima seduta d’ottava poco mossa per le principali europee a seguito anche dell’assenza di dati macroeconomici di rilievo in agenda, unico dato importante pubblicato nella tarda mattinata alle ore 12.00 è stato quello relativo alla produzione industriale tedesca rivisto in frazionale salita allo 0.5%, leggermente meglio delle attese degli analisti. Al fixing troviamo così tutte le borse europee poco mosse, unica eccezione Londra che registra un positivo +0.43%. A seguire Parigi (+0.09%), Francoforte (+0.05%) frazionali ribassi invece per Madrid (-0.14%) e Piazza Affari (-0.05%). Sul mercato forex da segnalare una leggera correzione per l’eurusd, più marcata viceversa sul cable che a fine seduta cede quasi una figura rispetto a venerdì portandosi sul primo supporto a 1.5236. Da segnalare i nuovi massimi di periodo sia per usdjpy che approda oltre area 99 che per eurjpy che ha sfiorato nella notte area 130. Spread tra Btp-Bund in leggero calo a 310 bp..Dopo la negativa seduta di venerdì tornano gli acquisti a Wall Street che definisce una nuova seduta positiva. Il migliore tra i vari listini è lo S&P500 (+0.63%), a seguire il Nasdsq (+0.57%) ed infine il DJ (+0.33%). Ieri in serata, alle 22.30, dopo la chiusura dei listini si è inaugurata la stagione delle trimestrali americane con Alcoa che ha riportato risultati positivi superiori alle attese degli analisti, un buon inizio per una stagione delle trimestrali che per molti analisti potrebbe deludere le attese.

Tornando a Piazza Affari ieri registriamo performance contrastanti per il settore finanziario: troviamo difatti in vetta al nostro listino Ftsemib Intesa San Paolo (+1.74%), a seguire Generali (+1.39%), Tod’s (+1.29%) che recupera dal calo di venerdì, positive anche Campari (+1.24%) ed infine A2a (+1.14%). In territorio negativo troviamo in primis Pirelli (-6.27%) artefice di una pessima seduta, Mps (-3.20%) che cede nuovamente oltre tre punti, Ubi Banca (-2.78%), Buzzi Unicem (-2.28%) che prosegue nel trend ribassista delle ultime sedute ed infine Mediolanum (-2.24%).

Per la giornata odierna dal punto di vista macroeconomico sul fronte Usa si segnala la pubblicazione dell’indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene Usa, più tardi alle ore 16.00 verranno diramate le scorte all’ingrosso che nel mese di marzo si stimano in discesa allo 0.5%. In Europa da seguire alle ore 10.30 i dati macro in pubblicazione del Regno Unito relativi alla produzione manifatturiera, alla bilancia commerciale e alle produzione industriale su base mensile dove si prevede una crescita al +0.4%. A Piazza Affari da monitorare con attenzione il titolo Fiat Auto nel giorno in cui si riunirà l’assemblea degli azionisti per discutere dei dati di bilancio dell’ultimo esercizio e Telecom Italia in vista del Cda di giovedì prossimo.

Ti ricordiamo inoltre gli eventi formativi di questa settimana.

Martedì 9 Aprile 18:00 – 19:00 - Diretta dai mercati

Mercoledì 10 Aprile 14:00 – 15:30 - XTB METATRADER ACADEMY – one to one Live trading webinar 2/4

Giovedì 11 Aprile 17:00 – 18:00 - XTB Internal – Gap Strategy su indici

Giovedì 11 Aprile 14:20 – 14:40 - Flash news

Marco Dall’Avamarco.dallava@xtb.it

XTB Italia

X- Trade Brokers Dom Maklerski non è responsabile di eventuali decisioni di investimento che vengono prese sotto l’influenza delle informazioni ricevuta tramite questa email. Nessuna delle informazioni presenti  può essere considerata come una raccomandazione, promessa o garanzia che l’investitore otterrà un profitto o minimizzare i rischi tramite l’utilizzo di informazioni presenti o come un invito ad investire su strumenti finanziari di cui non si ha una conoscenza appropriata.
Le transazioni in CFD sono ad alto rischio e possono causare perdite superiori l’investimento iniziale. Negoziare con le opzioni e contratti a termine richiede conoscenza degli strumenti finanziari e senso di responsabilità.