Borsa & Finanza: vola Piazza Affari, spread sotto 300

mobileSeduta di metà settimana davvero ottima per tutti i listini finanziari del Vecchio Continente che registrano una seduta direzionale chiudendo in forte salita in prossimità dei massimi intraday: a brillare maggiormente ieri i paesi periferici con Madrid (+3.35%) miglior borsa europea e subito a ruota Piazza Affari (+3.19%) anch’essa in salita di oltre tre punti. Ben impostati anche gli altri listini con Francoforte (+2.27%) che recupera così dai cali delle precedenti sedute, Parigi (+1.99%) ed infine Londra (+1.17%). Molto interessante il movimento configuratosi in particolare sul nostro listino che dopo aver mostrato segnali di ottima tenuta dei recenti supporti, già nelle scorse giornate, ha violato l’area di accumulazione più volte evidenziata nei giorni passati in corrispondenza di 15143 punti dando così il via al rally di ieri e raggiungendo i primi nostri target rialzisti segnalati la scorsa ottava. Il mercato valutario non ha seguito ieri il forte impulso rialzista dei listini definendo così una seduta in trading range praticamente su tutti i principali cross valutari. Da segnalare il deciso calo dello Spread tra Btp-Bund che chiude a 300 bp. riportandosi anche intraday sotto tale livello in seguito alla positiva asta di Bot con scadenza a 3 e 12 mesi tenutasi in mattinata.

Molto bene ancora una volta Wall Street, nuovamente in rally, definisce nuovi massimi di periodo. Il listino migliore è risultato il Nasdaq (+1.83%) che sfiora quasi i due punti percentuali di guadagno, a seguire S&P500 (+1.22%) ed infine il DJ (+0.88%). Particolarità di ieri è stata la diffusione in anticipo, alle ore 14.00, delle minute del Fomc spiegato successivamente come un errore umano.

Tornando a Piazza Affari ieri come spesso accade in queste giornate così direzionali del nostro paniere principale a guidare i rialzi è stato il comparto bancario: best performer Mps (+14.73%) che sale di quasi quindici punti in una sola seduta, molto bene anche Banco Popolare (+9.68%) chiude a 1.02 raggiungendo così un primo target rialzista di breve. Molto bene anche Fiat Auto (+7.38%), Popolare di Milano (+6.36%) ed infine Azimut (+5.91%). Unico titoli del nostro paniere principale che non segue il forte balzo del nostro listino Impregilo in calo di un frazionale 0.10%.

Per la giornata odierna dal punto di vista macroeconomico sul fronte Usa si tornerà a guardare ai dati relativi al mercato del lavoro, alle 14.30 verranno pubblicati i sussidi di disoccupazione previsti in calo rispetto a sette giorni fa e i prezzi alle importazioni. Sul fronte europeo non sono previsti dati macro di rilievo, alle ore 10.00 verrà pubblicato il bollettino mensile della Bce. A Piazza Affari da seguire le aste dei titoli di Stato visto che saranno offerti dal Tesoro Btp con scadenza a 3 e a 15 anni. Da monitorare anche il titolo Telecom Italia che terrà oggi il proprio cda.

Ti ricordiamo inoltre gli eventi formativi di questa settimana.

Giovedì 11 Aprile 17:00 – 18:00 – XTB Internal – Gap Strategy su indici

Giovedì 11 Aprile 14:20 – 14:40 – Flash news

Marco Dall’Ava

marco.dallava@xtb.it

XTB Italia

X- Trade Brokers Dom Maklerski non è responsabile di eventuali decisioni di investimento che vengono prese sotto l’influenza delle informazioni ricevuta tramite questa email. Nessuna delle informazioni presenti  può essere considerata come una raccomandazione, promessa o garanzia che l’investitore otterrà un profitto o minimizzare i rischi tramite l’utilizzo di informazioni presenti o come un invito ad investire su strumenti finanziari di cui non si ha una conoscenza appropriata.
Le transazioni in CFD sono ad alto rischio e possono causare perdite superiori l’investimento iniziale. Negoziare con le opzioni e contratti a termine richiede conoscenza degli strumenti finanziari e senso di responsabilità.