Barcellona Pozzo di Gotto, presentato a Palazzo Longano il progetto “Porte Aperte”. In città verranno aperti tre sportelli di segreteria sociale

 image1E’ stato presentato questa mattina presso la sala consiliare del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto il progetto “Porte Aperte”. Presenti all’incontro il sindaco di Barcellona, Maria Teresa Collica, l’assessore alle Politiche Sociali, prof.ssa Lina Panella e il professore Guido Signorino, dell’Università degli Studi di Messina. L’incontro è stato moderato dal dott. Sebastiano Spasaro. Il progetto, cosi come hanno spiegato i promotori dell’iniziativa, ha lo scopo di dislocare su tutto il territorio barcellonese tre sportelli di Segretariato sociale. Attraverso l’apertura di questi sportelli si offrirà a tutti i cittadini un servizio di orientamento, accoglienza e informazione per favorire l’accesso alle prestazioni sociali e socio-sanitarie che sono nella disponibilità del Comune del Longano. Previsti, inoltre, degli spazi d’ascolto, consulenze e la possibilità di aiuto nel compilare le principali pratiche amministrative. I tre sportelli saranno dislocati a Pozzo di Gotto, in Piazza Mons. Celona; a Sant’Antonio, presso la Scuola Elementare “Papa Giovanni XXIII”; e a Fondaconuovo, presso la Scuola Elementare “Don Milani”. Durante l’incontro si è parlato anche del welfare in Sicilia, una grande opportunità per favorire l’interscambio di competenze, accentuare il senso di comunità, valorizzare il territorio e dare una risposta più solida ai bisogni e alle necessità locali. Con tali iniziative l’Amministrazione Collica intende avvicinare la cittadinanza ai servizi di cui necessitano, impegnandosi anche in attività di sviluppo e promozione dei valori morali e sociali della società tutta. L’incontro si è concluso con un dibattito e un ricco buffet che ha intrattenuto tutti i presenti.

000