Barcellona Pozzo di Gotto festeggia un altro nonnino, Giuseppe Isgrò ha compiuto 100 anni

537004_10201114053557308_1215238310_nNella giornata di ieri il cittadino barcellonese Giuseppe Isgrò, circondato dall’affetto di tutta la sua famiglia e idealmente di tutta la cittadinanza, rappresentata per l’occasione dal Sindaco Maria Teresa Collica e dal vice sindaco Giuseppe Saja, ha felicemente festeggiato il suo centesimo compleanno. Cento anni non sono un traguardo alla portata di tutti; quando poi qualcuno riesce a festeggiare un compleanno con 100 candeline è giusto che le persone che gli vivono accanto gli si stringano attorno per ricordare i meriti accumulati durante una così lunga vita dedicata al lavoro e alla famiglia. Arzillo, pronto alla battuta spiritosa, nonno Peppino ha passato la giornata del suo storico compleanno circondato dall’affetto di tanta gente. Il segreto della propria longevità, cosi come ha dichiarato lo stesso nonnino, è legato all’immancabile bicchierino di vino giornaliero e, alla sera, pane caldo e formaggio. Uomo forte, buono, nonno Peppino ha dedicato la sua vita alla famiglia e al lavoro di sarto, svolto insieme all’ormai defunta moglie, confezionando abiti per i cittadini barcellonesi che lo stimavano e lo consideravano uno dei migliori. Negli anni bui della seconda guerra mondiale e dopo, quando l’Italia iniziava lentamente a riprendersi, non fece mai mancare da mangiare ai suoi figli, facendoli crescere e studiare.  Ai suoi pronipoti raccomanda sempre di essere dei bravi lavoratori e di coltivare le genuine passioni della vita: prima fra tutte l’amore per la famiglia, cosa che lui ha sempre anteposto ad ogni altra cosa.