fbpx

Serie B: stasera Ascoli-Reggina, la prima di Pillon. Ultimissime e probabili formazioni

foto.calciomercato.com.zaza.ascoli.azione.reggina.2012.2013.356x237L’Ascoli di Silva è una squadra molto ben organizzata e non a caso è decisamente fuori dalla zona retrocessione, ma allo stesso tempo sognare un clamoroso inserimento verso i playoff è un pò improbabile. Ai bianconeri manca ancora qualcosa per il salto di qualità, ma se si considera l’obiettivo iniziale della squadra marchigiana, il cammino fin qui condotto è decisamente positivo. Simone Zaza, centravanti di proprietà della Sampdoria, è indubbiamente il miglior calciatore della formazione bianconera e forse di tutta la serie B.

Per la Reggina c’è da fare completamente un altro discorso: la squadra amaranto è disperata e sta rischiando di retrocedere in Lega Pro: il cambio di allenatore deve dare la scossa. Giuseppe Pillon, che ha allenato l’Ascoli dal 2001 al 2003 e poi nella stagione 2009-2010, centrando una promozione in serie B e due salvezze sempre nella serie cadetta, sta cercando di capire in che modo la formazione calabrese potrà scendere in campo. L’idea del mister baffuto è quella di proporre immediatamente il 4-4-2, modulo da lui preferito, ma l’abitudine e forse l’attitudine della Reggina ad utilizzare la difesa a 3 potrebbe portarlo a confermare lo schema fin qui utilizzato da Davide Dionigi, almeno per questa prima partita.

Probabili formazioni Ascoli-Reggina:

Ascoli (3-5-2)
: Maurantonio; Ricci, Peccarisi, Faisca; Scalise, Di Donato, Loviso, Russo, Pasqualini; Zaza, Feczesin. All.: Silva.

Per gli amaranto la formazione è invece un rebus ed abbiamo deciso di stilare due ipotesi:

Reggina (3-5-2): Baiocco; Adejo, Ely, Bergamelli; D’Alessandro (Antonazzo), Armellino, Colucci, Barillà, Rizzato; Comi, Di Michele.
Reggina (4-4-2): Baiocco; D’Alessandro, Adejo, Ely, Rizzato; Sarno, Armellino, Colucci, Barillà; Comi, Di Michele. All.: Pillon

All’andata la Reggina vinse 2-0 grazie ai gol di Sarno e Ceravolo.