fbpx

Sicilia, gli abitanti di Niscemi davanti all’Ars: “impediremo la realizzazione del Muos”

Saro Crocetta finiscila di babbiare con la mia vita” si legge su un cartello appeso al collo di un giovane abitante di Niscemi (Caltanissetta) che sta protestando davanti a Palazzo dei Normanni per dire no alla realizzazione del Muos, il sistema radar della Marina militare Usa in fase di costruzione. Un centinaio di persone hanno protestato davanti all’Ars, dove oggi si terrà una riunione straordinaria della Commissione regionale Ambiente e Sanità. Qualcuno ha anche contestato il Governatore siciliano, oggi a Catania per impegni istituzionli. “Ora vogliamo i fatti perche’ siamo stanchi delle parole“, dicono in coro. La più agguerrita di tutte e’ Santina, del Comitato ‘Mamme NoMuos di Niscemi’. “Perche’ queste antenne non se le costruiscono in America invece di venire a distruggere il nostro territorio – grida mentre tiene in mano una bandiera con la scritta NoMuos – Noi cercheremo di impedirlo con tutte le nostre forze“. E c’è anche chi annuncia che non andra’ a votare. “Da Destra a Sinistra sono tutti uguali – dicono in coro – adesso basta con le promesse“. “Ci avevano promesso tutti che i lavori sarebbero stati sospesi ma i lavori procedono velocemente. Sono state ultimate le due torri su cui dovranno essere poste le parabole. Di recente l’Ars ha approvato all’unanimita’ una mozione che impegnava il Governo a revocare la realizzazione della stazione radar. E nei giorni scorsi il Movimento 5 stelle abbandonando l’aula al momento del voto, facendo cosi’ mancare per tre volte il numero legale, ha impedito l’approvazione del Dpef. Alla domanda se domani, quando si riunira’ l’Ars per l’approvazione del Dpef, abbandoneranno ancora l’aula, il Presidente della Commissione Ambiente, il grillino Giampiero Trizzino, ha allargato le braccia: “non sono io a decidere…”.