Giustizia: Reggio Calabria è senza procuratore da 11 mesi, dopo l’addio di Pignatone

Sono passati ormai 11 mesi da quando, il 9 marzo 2012, Giuseppe Pignatone lascio’ la poltrona di procuratore di Reggio Calabria per andare a dirigere la Procura di Roma, ed ancora il suo posto e’ vacante. La Procura reggina, il cui Consiglio comunale e’ stato sciolto per contiguita’ mafiose circa 4 mesi fa, attualmente e’ retta da Ottavio Sferlazza, il procuratore aggiunto piu’ anziano tra i tre in servizio. Gli altri due, Michele Prestipino e Nicola Gratteri sono tra i candidati, interni, alla carica di procuratore alla quale concorrono magistrati di varie procure italiane. Tra gli esterni figura, tra gli altri, il procuratore aggiunto di Napoli Federico Cafiero De Raho. E’ proprio Cafiero De Raho il favorito a sostituire Pignatone. Nulla e’ ancora definito, ma si fa sempre piu’ consistente la pista che porta al magistrato napoletano. La quinta commissione del Csm si e’ infatti pronunciata a suo favore: nella votazione, il procuratore aggiunto della Dda di Napoli ha avuto sei voti, mentre gli attuali procuratori aggiunti di Reggio Prestipino e Gratteri e il procuratore di Caltagirone Francesco Paolo Giordano ne hanno ottenuto uno ciascuno. La parola finale spetta ora al Plenum del Csm.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE