Elezioni, Caligiuri: “Grande Sud è un progetto strategico per far ripartire il sud”

caligiuriIn questo ‘Generale Inverno’ solo ‘Grande Sud’ puo’ scaldare il clima perche’ e’ un progetto politico per oggi e per domani. Ha una valenza strategica e non tattica, che guarda alle nuove generazioni. E se non riparte il Sud, non riparte l’Italia“. Lo ha affermato il coordinatore regionale della “Lista Scopelliti” Mario Caligiuri, candidato al Senato con la lista ”Grande Sud” nel corso di un incontro all’Hotel Excelsior a Cosenza ieri sera. ”In questi giorni di campagna elettorale molti basano la loro azione politica sui sondaggi – ha sottolineato Caligiurima un numero altissimo di elettori, capace di stravolgere qualsiasi previsione, non ha ancora deciso, quindi stiamo parlando quasi del nulla. Grande Sud e’ un progetto di elevato valore che mette sul piatto le ragioni del Mezzogiorno in un’ottica unitaria del Paese“. “Il problema del Sud – ha aggiunto – non e’ economico ma politico, di classi dirigenti”. ”In Calabria – ha aggiunto Caligiurici sono le condizioni per il successo e per il cambiamento. Abbiamo messo in campo liste competitive sia alla Camera che al Senato, non calate dall’alto ma dal basso. Persone con storia politica e amministrativa alle spalle e con una garanzia: i nostri candidati non scompariranno il giorno dopo le elezioni”. Per il capolista alla Camera dei Deputati Alberto Sarracon Grande Sud, formato solo da calabresi, i nostri cittadini votano per loro stessi, per la nostra terra, per il Sud. Dobbiamo dare un segnale chiaro a una situazione di disagio. Se non siamo noi a reagire non possiamo aspettare che lo facciano gli altri“. “Votare Grande Sud – ha detto – significa dare un significato politico all’appartenenza al territorio. Il nostro segno distintivo sta infatti nella storia personale di ognuno dei candidati. Scegliamo Grande Sud per i nostri figli”. Sarra ha quindi concluso dicendo che “occorre preparare oggi la Calabria di domani“. Ha coordinato Giacomo Saccomanno, Coordinatore regionale di ”Grande Sud” e candidato alla Camera: ”Il nostro – ha affermato – e’ un progetto di grande rilevanza e respiro da accogliere con passione”. Lucio Sbano, candidato alla Camera, ha ribadito la necessita’ di essere collegati al territorio, dando risposte concrete a problemi concreti”. Carmensita Furlano, candidata al Senato, ha invece affermato che ”noi calabresi dobbiamo smetterla di piangerci addosso. Grande Sud puo’ portare avanti i nostri ideali. Dobbiamo ritrovare il nostro orgoglio”. Nicola Tenuta, Coordinatore provinciale di ”Grande Sud” e candidato alla Camera, ha sottolineato che ”il nostro movimento e’ la vera novita’ di questa campagna elettorale. Diventeremo un punto di riferimento credibile non solo calabrese e meridionale ma anche nazionale e in parlamento, rappresentando al meglio il Sud nel Parlamento”. Pasquale Di Iacovo, candidato alla Camera, ha affermato: ”Non siamo dilettanti allo sbaraglio e non abbiamo solo candidati al cento per cento calabresi, ma anche persone competenti”. Marcello D’Amico, candidato al Senato, ha spiegato che occorre con decisione voltare pagina con rappresentanti politici calati dall’alto che operano soltanto per garantirsi le future elezioni, prescindendo da quello che fanno per i territori che li hanno eletti. Anna Maria Astorino, candidata al Senato, ha illustrato le ragioni del’impegno civile per dare risposte ai problemi dei cittadini, a cominciare dal lavoro e dalla creazione delle condizioni per la crescita economica e civile. Maria Ferraro, candidata alla Camera, ha invitato a porre l’attenzione delle istituzioni sulle famiglie e le categorie deboli, che sono quelle che hanno bisogno di istituzioni efficienti. Gianfranco Barci, Vice Coordinatore Provinciale della “Lista Scopelliti” e Sindaco di Lattarico, ha, infine, ribadito l’importanza del progetto politico.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE