Catanzaro: è ripreso lo sciopero della fame da parte dei precari della sanità

di Nino Pratticò – Riprenderà nel pomeriggio di oggi, come già preannunciato dai Cobas, lo sciopero della fame dei precari della sanità, interrotto la scorsa Domenica, dopo  tre giorni di astensione dal cibo da parte del coordinatore regionale Antonio Riga, come forma di protesta per la mancata convocazione del Consiglio Regionale per l’approvazione  del progetto di legge n° 399/9, già licenziato in Commissione Salute e giacente in Consiglio Regionale. Lo stesso Riga, ha dichiarato che lo sciopero della fame, “era stato interrotto dopo la presa di posizione da parte del Presidente del consiglio Regionale Francesco Talarico, il quale aveva rassicurato tutti noi sulla convocazione dell’ Assemblea. Ma purtroppo, in questi cinque giorni non è accaduto nulla, il consiglio non si è riunito, ne tanto meno, è arrivato il parere da parte del Comitato di Consulenza Giuridica. Noi continueremo la nostra battaglia, senza soste fino a quando non sarà convocata l’Assemblea, la quale è chiamata a dare risposte a un’ esigenza di razionalità e legittimità. Per la giornata del 11 Febbraio, conclude il rappresentante dei Cobas, convocheremo tutti i precari nelle nostre condizioni e per il 15 e il 18 prevediamo due giorni di sciopero totale che, purtroppo, limiteranno ancora di più i servizi sanitari calabresi.”


Segui StrettoWeb su Instagram

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE