Palazzo d’Orleans, sospesi i lavori dell’elettrodotto Terna: l’azienda interverrà al tavolo tecnico regionale per discutere sulla salvaguardia di salute e ambiente

L’assessore regionale all’Ambiente della Sicilia, Mariella Lo Bello, d’intesa con il Presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta e l’assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino ha presieduto a Palazzo d’Orleans una riunione operativa riguardo ai lavori in corso dell’elettrodotto Terna Rizziconi-Sorgente che interessano i comuni di Pace del Mela e San Pier Niceto, nel messinese. Il vertice tecnico è stato convocato d’urgenza  e vi hanno preso parte tutti gli uffici regionali competenti, dipartimenti dell’ambiente, dell’energia, della salute, dell’urbanistica, Arpa, energy manager, genio civile e ispettorato forestale di messina, oltre ai’ rappresentanti della provincia regionale di Messina e delle associazioni ambientalistiche locali. “Vogliamo realizzare l’opera che e’ strategica per una buona politica energetica in quanto realizza una grande arteria di trasporto dell’energia elettrica in sostituzione di una rete vecchia e con grandi perdite di energia elettrica. Otterremo un risparmio economico per tutti i siciliani, minori emissioni di CO2 e la possibilita’, oggi negata, di allacciare tantissimi impianti di energia rinnovabile. Ma non intendiamo mettere a rischio le condizioni di vita neppure per un solo siciliano abitante nell’area interessata“, ha affermato l’assessore Lo Bello. Sono state avviate inoltre le  verifiche sulla regolarita’ del progetto e sulla sua esecuzione ed è stato formato un gruppo tecnico con l’incarico di effettura un’ ispezione ambientale integrata che operera’ anche sopralluogo. Inizialmente Terna si era rifiutata di dar seguito alla richiesta di sospensione dei lavori richesta cautelativamente dall’Assessore Lo Bello, ma a fine riunione si è appreso che l’azienda sospendera’ i lavori e interverrà al tavolo tecnico regionale per fornire tutti i chiarimenti e le garanzie richieste e valutare congiuntamente ogni possibile eventuale intervento migliorativo per la salvaguardia della salute e dell’ambiente.