Messina, truffa a Inpdap: tra gli arrestati anche un ex dipendente

Facevano ottenere la pensione di reversibilità a presunti vedovi di dipendenti pubblici truffando così l’Inpdap, e col Cud, inoltre, ottenevano prestiti da finanziare, che non pagavano. E’ la truffa da 100 mila euro scoperta dalla Procura di Messina che ha portato all’arresto da parte della polizia di 12 indagati, compreso un ex dipendente dell’Inpdap, licenziato nel 2012. A quattro è contestata l’associazione per delinquere, agli altri otto invece sono stati concessi i domiciliari. I provvedimenti, sono stati emessi dal gip Maria Vermiglio su richiesta dei sostituti procuratori Fabrizio Monaco e Diego Capece Minutolo.