fbpx

Sciopero dei benzinai, adesione eccezionale: punte del 96% nelle grandi città e media di oltre il 90%

Adesione straordinariamente compatta dei benzinai allo sciopero inziato ieri che si chiuderà nella mattinata di venerdì. Secondo le organizzazioni dei gestori lì’adesione media è di oltre il 90% con punte del 96% nelle grandi città. Secondo i dati di Faib-Confesercenti, Fegica-Cisl e Figisc-Anisa Confcommercio alle 10.00 di questa mattina “risulta che, al netto dei punti vendita aperti per garantire i servizi minimi disposti dall’Autorità di garanzia, ha aderito allo sciopero il 92% dei gestori italiani”. “Dato ancor meglio enfatizzato – spiegano – con le punte oltre il 95% che si stanno registrando soprattutto in alcune grandi città come Roma, Milano, Firenze, Napoli, Bologna e Palermo”. “Si tratta di una risposta eccezionale – prosegue la nota- soprattutto se si considerano le inaudite forme di minaccia e ricatto messe in atto diffusamente dalle compagnie petrolifere nei giorni scorsi e in queste ore stesse”. Intanto, questa mattina alle 12.00 una delegazione delle organizzazioni di categoria salirà alla presidenza della Camera per un breve incontro a margine della manifestazione nazionale che si tiene proprio di fronte a Montecitorio, con la partecipazione di circa 1.500 gestori provenienti da tutta Italia.