fbpx

Rossano: proclamato lutto cittadino per le sei vittime travolte dal treno

Il sindaco di Rossano, il centro in provincia di Cosenza dove la scorsa settimana sono morti sei braccianti agricoli rumeni, il cui furgone e’ stato travolto da un treno, ha proclamato il lutto cittadino per martedi’ 4 dicembre. La decisione, evidenzia una nota del sindaco Giuseppe Antoniotti, e’ stata assunta “interpretando il dolore, lo sconcerto e lo sdegno dell’intera comunita’ Rossanese, per quanto accaduto“. Il lutto cittadino, a partire dalle 17, si terra’ in concomitanza con la funzione religiosa in programma in Cattedrale, che sara’ celebrata secondo i riti cattolico e ortodosso, alla presenza dell’arcivescovo della diocesi Rossano-Cariati, Santo Marciano’ e dal decano ortodosso di Calabria, padre Ioan Manea. Il sindaco ha sottolineato che “tutta Rossano e’ profondamente turbata da questo drammatico avvenimento, si e’ stretta attorno ai familiari delle vittime“, per questo ha chiesto ai comercianti di tenere abbassate le saracinesche delle loro attivita’ durante il lutto cittadino.