fbpx

Reggio: al via in provincia i piani di ripopolamento venatorio

L’Attività di revisione e pianificazione messa in campo dal Settore Agricoltura, Caccia e Pesca della Provincia inizia a produrre i suoi effetti.  La Giunta Provinciale, infatti, ha approvato su proposta dell’Assessore Gaetano Rao il documento concernente la “Programmazione degli interventi ricostruttivi faunistico – venatori per la Provincia di Reggio Calabria”, il quale contempla in particolare la pianificazione dei Piani di miglioramenti ambientali a scopo faunistico e l’immissione di fauna selvatica da cattura per ripopolamento faunistico – venatorio. Una notizia attesa da tempo, considerato che gli ultimi piani di miglioramenti ambientali sono stati effettuati nell’anno 2010 per quanto riguarda i territori ricadenti nell’ATC RC1 e nell’anno 2007 per quanto concerne i territori ricadenti nell’ATC RC2, mentre gli ultimi interventi di ripopolamento di selvaggina, nel territorio dell’intera provincia di Reggio Calabria, risalgono all’anno 2010;

Una delibera, approvata dalla Giunta Provinciale e, in primis, dal Presidente Raffa, che giunge, non ultimo, in considerazione delle avvertite esigenze manifestate a più riprese dal comparto, ed alla luce della piena condivisione da parte della Consulta Faunistica Venatoria della suddetta “Programmazione degli interventi ricostruttivi faunistico – venatori per la Provincia di Reggio Calabria”. Abbiamo ritenuto – dichiara l’Assessore Rao – fosse necessario procedere nell’immediato all’attivazione degli interventi previsti e concernenti, in particolare, le azioni di miglioramenti ambientali e quelle di immissione di fauna selvatica da cattura per ripopolamento faunistico – venatorio. Questo è il periodo migliore dell’anno per programmare questi interventi affinché producano i loro effetti nei tempi sperati.  Per farlo utilizzeremo parte delle somme trasferiteci dalla Legge Regionale, come previsto all’articolo 22, comma 2, lettera a) laddove prevede che la Provincia utilizzi una parte delle somme trasferite dalla Regione per la realizzazione dei piani faunistici – venatori di cui all’articolo 6, dei piani di miglioramento ambientale e per l’eventuale acquisto di fauna selvatica a scopo di ripopolamento.

Lo faremo sulla base delle linee guida tracciate dal Settore Agricoltura, Caccia e Pesca della Provincia di Reggio Calabria che saranno seguite ai fini della predisposizione dei piani di miglioramento ambientale, di immissione e ripopolamento di fauna selvatica da parte dei soggetti attuatori del Programma medesimo individuati negli Ambiti Territoriali di Caccia RC1 e RC2, che annoverano tra i propri compiti, così come sancito dall’art. 13, comma 6, L. R. 9/96, la programmazione degli “interventi per migliorare l’habitat e le attività di ricognizione delle risorse ambientali e della consistenza faunistica”nonchè “l’incremento delle popolazioni selvatiche”. Trova così finalmente attuazione – conclude Rao –  una delle previsioni del Piano faunistico – venatorio provinciale ha tra i suoi obiettivi i miglioramenti ambientali a fini faunistici e i ripopolamenti attraverso selvaggina da cattura, nell’ottica di armonizzare gli obiettivi in modo coerente con gli altri strumenti di pianificazione e di programmazione a livello regionale e provinciale.