fbpx

Reggina-Vicenza, i precedenti. Nessun pareggio al “Granillo” tra amaranto e biancorossi

Dopo i tre punti d’oro colti sul campo del Grosseto, la Reggina attende, nell’ultimo turno del girone di andata, il Vicenza mercoledì 26 dicembre alle ore 15. La formazione allenata dall’ex Breda è reduce dal pari interno con il Modena (3-3) e ha gli stessi punti della banda di mister Dionigi, 19, frutto di 3 successi, 10 pari e 7 sconfitte.

Sono cinque i precedenti tra Reggina e Vicenza (1 in A e 4 in ed il bilancio vede in vantaggio gli amaranto, che si sono imposti in tre occasioni, mentre i veneti hanno violato Reggio Calabria due volte, l’ultima la scorsa stagione, non si è mai registrato il segno X.

Stagione 2000/2001, Reggina-Vicenza 1-0.
E’ il primo precedente tra le la formazione dello Stretto e i veneti. Nel secondo campionato di serie A, dopo l’umiliante tracollo di Napoli (6-2), nell’anticipo pomeridiano della dodicesima giornata la Reggina di Colomba torna ad assaporare il gusto dei tre punti dopo dieci lunghissimi turni, costellati da 9 sconfitte ed un pareggio. Nell’ultima gara dell’anno solare 2000 decide tutto, ad un quarto d’ora dal termine, il centrocampista Ezio Brevi che risolve di piede una mischia seguita ad un calcio d’angolo e regala un Natale di resurrezione agli amaranto.

Stagione 2001/2002, Reggina-Vicenza 2-0.
L’anno successivo le due compagini si ritrovano in serie B. A tre turni dalla fine del torneo, i ragazzi di Colomba piegano per 2-0 un tranquillo Vicenza, che da tempo ha accantonato le ambizioni per l’immediato ritorno nella massima serie, con una rete per tempo. Davanti ad un “Granillo” stracolmo, al 15’ rompe il ghiaccio il bomber Gianluca Savoldi, il raddoppio arriva al 53’ grazie all’honduregno Leon direttamente su calcio di punizione. Si respira aria di serie A, la promozione è ormai ad un passo ed infatti sarà centrata sette giorni più tardi a Terni.

Stagione 2009/2010, Reggina-Vicenza 0-2.
La sfida con il Vicenza torna sette anni dopo, sempre in cadetteria. Si gioca il recupero della terza giornata e i veneti sorprendono i padroni di casa, espugnando per la prima volta il “Granillo”. L’undici di Maran colpisce due volte in contropiede, la prima in chiusura di primo tempo, al 44’, con Sgrigna, la seconda al 71’ con il croato Sasa Bjelanovic, imponendo così al complesso di mister Novellino il primo k.o. stagionale.

Stagione 2010/2011, Reggina-Vicenza 3-2.
E’ il settimo turno e le cose iniziano male per il complesso di mister Atzori, che va sotto dopo soli due giri lancette con un tiro al volo del difensore biancorosso Bastrini sugli sviluppi di un angolo. I padroni di casa impattano venti minuti più tardi con Missiroli, che di testa sfrutta a dovere un cross dalla sinistra di Rizzato. Gli ospiti rimangono in dieci per il doppio giallo a Di Matteo, ma si riportano in vantaggio al 32’, quando Baclet realizza su calcio di rigore, assegnato per un fallo di Cosenza su Botta. Nella ripresa la grande reazione della Reggina. Al 62’ il pareggio: Barillà apre per Rizzato che tira da fuori e coglie il palo, Campagnacci è il più lesto di tutti ed in tap in firma la sua prima rete in maglia amaranto ed in serie B. Cinque minuti dopo il sorpasso amaranto: Missiroli mette in mezzo dalla destra dove Bonazzoli è pronto ad incornare di testa il definitivo 3-2. Nel finale Puggioni salva la vittoria con una grande parata sul colpo di testa di Schiavi.

Stagione 2011/2012, Reggina-Vicenza 0-3.
E’ l’ultima giornata di campionato e la Reggina di Breda, priva ormai di obiettivi e stimoli, affronta un Vicenza alla ricerca dei tre punti per centrare i play out. Le differenti motivazioni delle due squadre fanno la differenza, infatti gli uomini di cagni mettono la freccia già al 3’ con Paolucci, lo stesso attaccante scuola Juventus si ripete al 43’, quindi al 56’ Maiorino fissa il punteggio sullo 0-3. Chiude male la stagione la Reggina, il Vicenza farà, perdendo, i play out con l’Empoli, salvo poi essere ripescato al posto del Lecce, spedito in Lega Pro per la vicenda scommesse.