fbpx

Reggina-Empoli, le pagelle di StrettoWeb: si salvano in pochi, Dionigi in tilt, che sfortuna Fischnaller

Si salvano davvero in pochi tra le fila della Reggina in questa batosta di fine anno: l’Empoli ha vinto 0-3 al Granillo dopo un primo tempo in cui gli amaranto avevano giocato molto meglio, ma poi ha legittimato il risultato nella ripresa in cui la squadra di Dionigi è letteralmente sparita dal campo, incapace di reagire e costruire gioco.
Le nostre pagelle:

Baiocco 5 C’è sempre anche con sicurezza, ma quando – in complicità con Adejo – regala il calcio di rigore che cambia la partita, compromette l’ennesima buona prestazione con un errore molto grave.
Adejo 4 Per la seconda volta consecutiva gioca male, molto lontano dai suoi standard, con l’aggravante della follia su Tavano quando regala agli avversari il calcio di rigore dello 0-1 e poi, di fatto, anche la partita.
Freddi 5 Insicuro e frettoloso, tra le ansie peggiori per un difensore.
Lucioni 6 E’ l’unico faro che brilla tra i difensori, ma da solo non basta.
Melara 4 Ancora una volta inesistente, sulla fascia destra non riesce a pungere, cross in curva e corse inutili per 60 minuti prima di venire sostituito. Il meglio che riesce a fare è conquistare qualche calcio d’angolo.
Rizzo 5,5 Non demerita come prestazione personale, ma in un contesto di mediocrità generale il suo ruolo di interdizione non gli consente di dare una scossa alla squadra.
Castiglia 6 Terza gara consecutiva da titolare, e ancora una volta tra i migliori. Sbaglia qualche lancio di troppo rispetto alla partita perfetta contro il Vicenza, ma comunque si fa valere a centrocampo e deve essere un punto di partenza per ricostruire il reparto nelle prossime settimane che si preannunciano rivoluzionarie sul fronte mercato.
Bombagi 5 Un bel tiro dopo pochi minuti, sfiora il vantaggio da fuori area ma poi sparisce dal campo e spreca l’ennesima occasione che Dionigi gli concede per guadagnarsi un ruolo. Continua a sfigurare ma il mister insiste ancora lanciandolo titolare…
Rizzato 5,5 Ci mette il cuore, come sempre. E poco altro.
Fischnaller 6,5 E’ l’unico che merita un voto superiore rispetto alla sufficienza. Sfiora un euro-gol straordinario pochi minuti dopo il rigore che ha portato in vantaggio l’Empoli, con una grande azione personale seguita da una conclusione forte e precisa che però si stampa sulla parte bassa della traversa a portiere battuto. Ha poi altre belle giocate ma i compagni di reparto lo servono meno di quanto merita. Ha dimostrato di essere una valida pedina per questa categoria, ma – un po come accadeva a Campagnacci nella prima stagione in amaranto – è sfortunatissimo.
Ceravolo 4 Si impegna come sempre, ma è una delle sue prestazioni peggiori: sbaglia clamorosamente un paio di occasioni in area di rigore, quando non serve Fischnaller solo davanti alla porta e si intestardisce a voler tirare o quando, nella ripresa, toglie dai piedi di Sarno un pallone su cui già si gridava al gol, provando un tiro azzardato.
Sarno 5 Entra ma non incide.
Comi 5 Dionigi lo manda in campo nel finale, non riesce a pungere.
Campagnacci s.v. Qualche spunto negli ultimi minuti, ma entra quando la partita è ormai compromessa.
All. Dionigi 4 Per l’ennesima volta stravolge la formazione titolare nonostante si venisse da due vittorie consecutive; lascia Ely in panchina a fronte di due titolari su tre del reparto arretrato, Adejo e Freddi, che stentano e già avevano dato segnali di una condizione pessima nelle ultime uscite. Per tutta la settimana ha esaltato la “sesta miglior difesa” della Reggina, e puntualmente ha subito 3 gol in casa in una sola gara. Inoltre vedere Campagnacci, Sarno e Comi in panchina a fronte di un Bombagi ancora una volta titolare sembra davvero al di fuori di ogni logica. E Ceravolo aveva trovato la sua dimensione ideale subentrando nella ripresa e facendo la differenza, ma viene incredibilmente lanciato dal primo minuto dopo le dichiarazioni di tutta una settimana… E’ sempre più in tilt e questa squadra, pur non avendo un organico trascendentale, potrebbe senza ombra di dubbio dare molto di più…