fbpx

Messina: il consiglio comunale ha appena approvato il bilancio previsionale 2012 e quello pluriennale 2012-2014

Il Consiglio comunale, dopo l’odierno parere positivo della I^ Commissione e del Collegio dei Revisori dei Conti, ha approvato stasera, con 33 voti favorevoli, due astenuti e nessuno contrario, il bilancio di previsione di competenza per l’esercizio finanziario 2012 e il bilancio pluriennale per gli esercizi finanziari 2012-2014, comprensivi dell’immediata esecutività. Presenti in Aula, tra gli altri, il segretario generale, Santi Alligo, e il ragioniere generale, Ferdinando Coglitore, che, in apertura dei lavori, ha esposto i contenuti della proposta deliberativa. Il bilancio era stato definito e quindi firmato dal commissario Croce, dopo che il Governo regionale aveva approvato il bilancio provvisorio della Regione, e la cosiddetta norma “salva Messina”, votata anche dall’ARS nella seduta di sabato scorso, inserita nel quadro degli interventi in favore dei comuni che hanno attivato la procedura di pre-dissesto ai sensi del decreto legge 174/2012. La manovra del bilancio del Comune di Messina ammonta complessivamente a € 425 milioni 794 mila 850 euro di entrate ed uscite. Sono state considerate tutte le previsioni di entrata e tutti i trasferimenti della Regione e inserite le spese per il rimborso dell’indebitamento (oneri di ammortamento, Boc), contratti e fitti passivi, ed inoltre tutti i debiti fuori bilancio riconosciuti dal Consiglio comunale pari a cinque milioni e 988 mila 472euro e non finanziati nel corso del 2011, oltre all’ammontare delle transazioni dell’esercizio 2012, pari a cinque milioni e 889 mila 799 euro. Il Consiglio, in mattinata, aveva approvato un ordine del giorno, col quale l’Amministrazione comunale è stata sollecitata ad attuare, in sinergia con le altre istituzioni coinvolte, ogni possibile soluzione per scongiurare la chiusura della struttura di Casa Serena e il licenziamento dei lavoratori. Il Consiglio ha aggiornato i lavori a martedì 8, alle ore 11.30.