fbpx

Mafia, Crocetta: “assegnare alla Regione siciliana i beni confiscati”

In una lettera inviata al prefetto Giuseppe Caruso, direttore dell’Agenzia nazionale per i beni confiscati e al procuratore nazionale antimafia, il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, sollecita l’assegnazione in via definitiva alla Regione degli immobili confiscati all’Immobiliare Strasburgo srl, dove hanno sede a Palerrmo gli assessorati regionali alle Attivita’ produttive e ai Beni culturali, e di quelli in uso all’Asp di Palermo. La Regione aveva gia’ fatto richiesta nel settembre del 2011 e Crocetta ora invita ad accelerare la procedura. Il governatore chiede anche l’assegnazione alla Regione di tutti gli altri beni di proprieta’ della stessa Immobiliare Strasburgo, se non siano gia’ interessati altri enti locali. Crocetta spiega nella sua lettera che in tal modo si potranno “contenere le spese relative agli ingenti canoni di affitto che gravano ogni anno sul bilancio della Regione, utilizzando le risorse finanziarie risparmiate per un migliore reimpiego in servizi di utilita’ sociale; integrare i flussi finanziari, quantificabili in diversi milioni di Euro, in entrata sul bilancio della Regione con le fonti di liquidita’ immediata provenienti dalle locazioni a terzi degli immobili della Societa’ Immobiliare Strasburgo, non occupati da Istituzioni; fare in modo -prosegue il presidente- che tale ricchezza rimanga quindi nella disponibilita’ della Regione per risarcire la Sicilia del danno inestimabile, sia dal punto di vista economico che sociale, che ha subito e sopportato da parte della criminalita’ organizzata di stampo mafioso; dare un segno evidente della presenza dello Stato di diritto”.