fbpx

M5S, Cancelleri: “mia sorella candidata? Lo è per merito, non per raccomandazione”

Nessun nepotismo, mia sorella è stata candidata perché ne ha i requisiti, fa parte del movimento da tempo anche prima di me”. Lo afferma Giancarlo Cancelleri, capogruppo del movimento 5 stelle all’Assemblea regionale siciliana commentando la candidatura della sorella Azzurra per le prossime politiche arrivata settima alle primarie online. ”Il fatto di essere mia sorella e di portare il mio cognome – aggiunge – non l’ha avvantaggiata. Lei è impegnata nel sociale ed ha tutti i titoli per essere candidata. Che facciamo – ironizza – la uccidiamo perché è mia sorella?”.

E in un’intervista nei giorni scorsi Azzurra aveva dichiarato: ”Questa candidatura non è stata spinta da mio fratello ma accettata da me, perché avevo i requisiti. La scelta e’ avvenuta perché gli attivisti del movimento sanno quello che ho fatto e mi stimano e mi votano”.

Tutto normale dunque? Alcuni commenti sul sito del Movimento 5 stelle Sicilia non sembrano essere d’accordo. Come l’iscritto Giorgio La Bara: ”Ora devo star zitto? un po’ strano che molti sono parenti amici e figliocci… tra di loro? scriverò solo questo non disturbarvi a dir che il problema e solo nostro, ora penso che il problema e di molti di noi…vero?”.

Il capolista alla Camera per la circoscrizione Sicilia 1 (Palermo. Agrigento, Caltanissetta, Trapani) sarà Riccardo Nuti, con 147 voti, che è stato il più votato alle Parlamentarie. Per la circoscrizione Sicilia 2 sarà Giulia Grillo, 37 anni medico. Secondo Mario Michele Giarruso, 48 anni libero professionista, terzo Tommaso Currò, impiegato di 49 che forse sarà il capolista al Senato.