fbpx

Formazione in Sicilia: manca liquidità, slitta accreditamento stipendi

Mancano i liquidi nelle casse della Regione Siciliana, e per 8mila addetti alla Formazione dell’Isola, che aspettano da mesi lo stipendio, ci sarà da attendere ancora qualche settimana. E’ quanto emerso nel tavolo con i sindacati convocato all’indomani della manifestazione dal presidente della Regione Rosario Crocetta. In tutto ammontano a 46 milioni di euro i mandati di pagamento emessi dalla Regione.

Un ritardo che comporterà gli ennesimi disagi per i lavoratori che attendono ormai da un anno gli stipendi, oltre al rischio di perdere buona parte delle somme del Fondo sociale europeo“, denuncia Giovanni Migliore Responsabile Formazione della Cisl Scuola. Il sindacalista chiede, “oltre allo sblocco immediato degli stipendi, l’avvio di tutte le procedure per garantire entro dicembre il pagamento del 50% delle somme attese dagli enti in modo da non perdere i fondi europei e garantire i lavoratori, l’avvio della cassa integrazione, l’istituzione di un tavolo che affronti le tante emergenze legate ai lavoratori rimasti senza lavoro, e moralizzare il settore, cacciando via i truffatori“.