fbpx

Borsa & Finanza: Borse positive, prosegue il rialzo in Europa e a Wall Street

Nuova giornata di decisi rialzi in tutte le borse del Vecchio Continente che ancora una volta chiudono inoltre molto prossimi ai massimi intraday, segnale tecnico sicuramente chiaro e positivo che sembra mostrare come le piazza finanziarie europee vogliano chiudere questo 2012 in ripresa. Ieri la borsa europea più brillante è stata per una volta, non Piazza Affari, ma Madrid in salita dell’1.60%. In scia troviamo il nostro listino Ftsemib (+0.94%), trainato al rialzo dal comparto bancario, a seguire Francoforte (+0.64%), Londra (+0.40%) ed infine Parigi (+0.29%). Bene anche la moneta unica che prosegue senza sosta l’ascesa, dopo una breve fase laterale durata poco più di una seduta nuovo breakout rialzista per l’eurusd che definisce nuovi massimi di periodo in area 1.3240, livelli che non si registravano dallo scorso maggio. Forte discesa anche per il differenziale tra i titoli di stato italiani e tedeschi che si riporta in area 302 bp, in netto calo rispetto alla vigilia.

A Wall Street prevale l’ottimismo e registriamo una nuova seduta rialzista per tutti e tre i principali listini Usa. Ieri in merito al Fiscal Cliff è stato presentato anche un eventuale nuovo piano B, insomma l’accordo tra democratici e repubblicani sembra più vicino e i mercati scontano un esito positivo della questione entro fine anno. Troviamo così un Nasdaq in salita dell’1.46%, a seguire S&P500 (+1.15%) ed infine il DJ (+0.87%).

Tornando a Piazza Affari tra i titoli migliori del nostro paniere principale, come accaduto già spesso nelle precedenti sedute, troviamo il settore bancario: maglia rosa di giornata Ubi Banca (+4.07%), subito in scia Banco Popolare (+4.06%), Mps (+3.29%) ed infine Unicredit (+3.03%), in salita di oltre tre punti. Ben impostata anche Finmeccanica (+2.66%) che riagguanta area 4.30, Azimut (+2.26%) vicina ad importati resistenze su base settimanale ed infine Atlantia (+1.81%) giunta a contatto proprio ieri con un’importante area di resistenza. In rosso Saipem (-1.55%), Parmalat (-0.86%), Stm (-0.66%), Pirelli (-0.62%), che prosegue nel suo trend negativo delle ultime sedute ed infine Telecom Italia (-0.57%).

Per la giornata odierna dal punto di vista macroeconomico sul fronte Usa da seguire nel pomeriggio alle 14.30 i dati relativi ai permessi edilizi, rivisti in lieve rialzo e la costruzione di nuove case previsioni in leggero ribasso rispetto all’ultima rilevazione. Come ogni mercoledì alle 16.30 sono inoltre attese le scorte settimanali di petrolio. Sul fronte europeo il dato macro più importante da seguire in mattina sarà l’indice Ifo tedesco in pubblicazione alle ore 10.00, previsioni in salita a 101.9 e mezz’ora più tardi saranno pubblicate le minute del Regno Unito, ovvero i verbali riguardanti l’ultima riunione di politica monetaria svoltasi lo scorso 5 e 6 dicembre.

Marco Dall’Ava

marco.dallava@xtb.it

XTB Italia

X- Trade Brokers Dom Maklerski non è responsabile di eventuali decisioni di investimento che vengono prese sotto l’influenza delle informazioni ricevuta tramite questa email. Nessuna delle informazioni presenti  può essere considerata come una raccomandazione, promessa o garanzia che l’investitore otterrà un profitto o minimizzare i rischi tramite l’utilizzo di informazioni presenti o come un invito ad investire su strumenti finanziari di cui non si ha una conoscenza appropriata.
Le transazioni in CFD sono ad alto rischio e possono causare perdite superiori l’investimento iniziale. Negoziare con le opzioni e contratti a termine richiede conoscenza degli strumenti finanziari e senso di responsabilità.