Varata la nave traghetto “Messina”

La nave traghetto “Messina” è uscita dal bacino di carenaggio dei Nuovi Cantieri Apuania. Il varo si è svolto stamattina, poco dopo le ore 8.00, alla presenza di tutti i lavoratori dello stabilimento toscano.

Si è dunque sbloccata favorevolmente la vicenda del “sequestro” ad oltranza a cui era stata sottoposta la nave in seguito alle agitazioni sindacali emerse ai NCA. Il futuro del cantiere, in trattativa per una commessa collegata alle operazioni di rimozione della “Costa Concordia”, resta comunque legato alle manifestazioni di interesse ricevute nei mesi scorsi da tre distinte cordate imprenditoriali (vedi articoli correlati).

Il “Messina”, nuova ammiraglia della flotta FS per la navigazione sullo Stretto, si trova adesso ormeggiato presso i moli di Marina di Carrara in attesa delle rifiniture interne e dei vari collaudi a cui dovrà essere sottoposto prima della consegna ufficiale alla società armatrice (RFI S.p.A.).

Compiacimento per l’importante passo in avanti verso l’entrata in servizio dell’unità è stata espressa dall’Associazione FERROVIE SICILIANE, la quale auspica una soluzione positiva anche per la vertenza che interessa le maestranze NCA.

Fonte: www.trasportisullostretto.it