Sicilia, società del settore meccanico-industriale emetteva false fatture a vantaggio di società del Nord

L’operazione “Sliding doors”, condotta dal nucleo Antifrode della Direzione regionale dell’Agenzia delle entrate, ha permesso di scoprire le attività fittizie di una  societa’ sulla carta operante nel settore meccanico-industriale in Sicilia, ma che di fatto risulta inesistente. Secondo quanto vuole esprimere anche il nome con cui viene chiamata l’operazione, la società praticava le sue attività di frode sugli spostamenti del personale dalla società siciliana verso altre aziende, delle quali alcune non operative. Tale società siciliana emetteva fatture false e utilizzava compensazioni indebite per circa 6 milioni di euro. Gli spostamenti fittizi del personale servivano per risparmiare indebitamente sugli oneri previdenziali. Un meccanismo astuto che dimezzava praticamente il costo del lavoro. Le false fatture poi venivano emesse a vantaggio di società del Nord Italia, nei confronti delle quali ora l’Agenzia delle Entrate sta procedendo con le relative contestazioni.