Sicilia, giunta Crocetta, pm Marino: “Non ho ancora sciolto la riserva, deciderò nei prossimi giorni”

Leggo da piu’ parti che io abbia sciolto la riserva e che farei gia’ parte della squadra di assessori del Presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta. Non e’ vero. Io non ho ancora deciso. Lo faro’ solo nei prossimi giorni. Chi mette in giro queste voci mi mette in serie difficolta’ con il mio lavoro in procura”. E’ quanto dichiara all’Adnkronos il pm antimafia Nicolo’ Marino, a cui nei giorni scorsi il neo Governatore Rosario Crocetta ha chiesto di fare l’assessore all’Energia della nuova Giunta regionale ancora in via di definizione.  Attualmente il magistrato Marino sta coordinando, insieme al procuratore capo di Caltanissetta Sergio Lari, le nuove indagini relative alle stragi di Capaci e di via D’Amelio.
Ieri sera si era sparsa la voce che Marino avesse accettato la richiesta del presidente Crocetta, ma oggi il magistrato di Caltanissetta ci ha tenuto a precisare che ”le cose non stanno affatto così”.
Devo ancora valutare se saro’ in grado di svolgere un lavoro a cui sono stato chiamato da Crocetta. Sto facendo le ultime verifiche, ma prima di sabato non sciogliero’ la riserva. Tutte queste voci mi mettono in difficolta’” spiega il pm. ”Non mi si poteva chiedere di prendere una decisione cosi’ importante per la mia vita in pochi giorni – aggiunge ancora MarinoNon voglio fare il prezioso, pero’ e’ una decisione molto seria e non voglio prenderla a cuor leggero”.
Dunque Marino continua a lavorare al Palazzo di Giustizia di Caltanissetta. ”Prima di sciogliere la riserva – conclude – ne vorrei parlare con il mio Procuratore capo e non apprenderlo dalla stampa”.
Al momento gli unici nomi certi nella giunta di Rosario Crocetta sono Franco Battiato, assessore al Turismo e Spettacolo con delega alla Cultura e Lucia Borsellino, assessore gia’ insediato alla Salute della Sicilia.