Sicilia, Battiato: “io in giunta? Non so, sono perplesso, anche se…”

E’ vero Rosario Crocetta mi ha offerto di fare l’assessore alla Cultura, ma la decisione non l’ho ancora presa”. Lo afferma Franco Battiato sull’ipotesi di entrare nella nuova giunta della Regione Siciliana, precisando che se dovesse accettare lo farebbe a due condizioni: ”un impegno limitato, mirato a progetti” e ”niente stipendio”. Domani l’artista incontrera’ il governatore eletto: ”ne parleremo a quattr’occhi – dice al quotidiano La Sicilia di Catania – e gli faro’ presente le mie esigenze e perplessita”. Battiato non e’ indifferente alla proposta: ”e’ un’occasione unica per contribuire alla crescita della Sicilia” e nell’isola ”si avverte una forte esigenza di cambiamento”, per questo, osserva, ”se posso una mano la do volentieri”. Il suo unico dubbio e’ la delega: ”non posso seguire quotidianamente i problemi di un settore cosi’ vasto come quello dei Beni culturali, altrimenti dovrei cambiare mestiere, e io sono una persona seria”. Pero’ il dialogo e’ aperto perche’ il maestro ammette di ”essere pronto a scatenarsi” nel ruolo di assessore se l’incontro andra’ bene. L’esito visibile a tutti della riunione si avra’ martedi’ prossimo alla conferenza congiunta convocata da Crocetta a Catania: ”se ci saro’ – annuncia Battiatosignifica che avro’ accettato l’incarico”.