Serie Bwin, Sassuolo-Reggina, i precedenti. Una vittoria amaranto in Emilia

Tappa decisamente in salita la sedicesima del campionato di serie Bwin per la Reggina che, dopo il pareggio casalingo con la Ternana, è attesa in casa del Sassuolo capolista. I neroverdi, reduci dal pari sul campo del Brescia (1-1), guardano tutti dall’alto in virtù dei 35 punti finora conquistati.

Esistono tre precedenti tra Sassuolo e Reggina ed il bilancio è leggermente a favore dei padroni di casa, con due successi, una affermazione per gli ospiti, il segno X finora non si è registrato al “Braglia” di Modena.

Il primo incrocio avviene nella stagione 2009/2010.E’ la trentacinquesima giornata e si gioca di martedì alle ore 20:45 quello che può essere tranquillamente definito come un testa coda. Gli emiliani sono in zona play off mentre la compagne dello Stretto è invischiata nella lotta per evitare la retrocessione. Breda presenta una formazione molto abbottonata con Pagano unica punta mentre Brienza e Cacia siedono in panchina. Ne viene fuori una gara molto bloccata, i padroni di casa hanno le migliori occasioni, soprattutto con Fusani in avvio di ripresa che, tutto solo dentro l’area, spreca a lato. L’incontro sembra essere destinato a concludersi in parità, ma a due minuti dalla fine gli amaranto trovano la rete del colpaccio: Pagano riceve sulla destra e punta verso l’area di rigore richiamando su di sé tutta l’attenzione della retroguardia di casa, quindi scarica a sinistra per l’accorrente Brienza, subentrato nel corso della seconda frazione, che, tutto solo, non ha problemi a superare Bressan mettendo a segno la terza rete consecutiva che regala alla Reggina la terza vittoria di fila in trasferta.

Nel 2010/2011 sono i padroni di casa ad aggiudicarsi la sfida. E’ l’ultima giornata di campionato e la Reggina, che sette giorni prima in casa contro l’Ascoli ha matematicamente conquistato i play off, si presenta con molte riserve e qualche giovane della Primavera in casa di un Sassuolo alla ricerca dei tre punti decisivi per la salvezza sena passare per el forche dei play out.
I ragazzi di Atzori sbloccano la situazione al 20’ grazie al paraguayano Montiel, che su calcio di punizione firma la sua prima rete con la maglia amaranto. I padroni di casa tirano un sospiro di sollievo al 38’, quando Consolini tira da fuori e sorprende un incerto Puggioni, quindi nel recupero del primo tempo Martinetti ribalta il punteggio svettando di testa su corner. Nella ripresa è ancora Martinetti a trovare la via della rete, al 65’, e ancora di testa, raccogliendo una punizione dalla destra. All’81’completa il tabellino Alessio Viola che riceve da Zizzari, si incunea tra la difesa neroverde e batte Pomini per il definitivo 3-2. Il Sassuolo si salva, mentre la Reggina disputerà i play off da sesta in classifica.

Nell’annata precedente emiliani ancora vittoriosi. Penultimo turno della stagione, la Reggina ha ormai tirato i remi in barca, i play off sono miseramente sfumati, mentre i neroverdi sono in piena corsa. In chiusura di primo tempo, dopo il rosso ad Adejo, arrivano le prime due fiammate dell’incontro, messo al rischio dal terremoto che ha colpito l?emilia in quei giorni: i padroni di casa mettono la freccia grazie al colpo di testa di Bruno su corner al 38′, ma due minuti più tardi Nicolas Viola con una perla su punizione ristabilice l’equilibrio. Nella seconda frazione prevalgono le maggiori motivazioni dei ragazzi di mister Pea: nuovo vantaggio firmato da Cofie al 50′, quindi Boakye e Sansone, rispettivamente al 78′ e all’81′, arrotondano il punteggio.