Serie B, Sassuolo-Reggina 3-1: capolista troppo forte per gli amaranto, Missiroli da fuoriclasse

Il Sassuolo batte la Reggina con un risultato e con una prestazione indiscutibili: 3-1 al 90°, grazie alla doppietta di Boakye e al gol di Troianiello, mentre per gli amaranto ad andare in rete era stato Ceravolo, autore del momentaneo 1-1 e alla 4^ marcatura stagionale. I neroverdi si sono dimostrati più forti degli amaranto, soprattutto nel corso del secondo tempo quando hanno avuto almeno 4 clamorose occasioni per dilagare, ma le hanno tutte sprecate in modo incredibile. La Reggina nel primo tempo era piaciuta e anche tanto, non avrebbe meritato lo svantaggio che all’intervallo era solo di 2-1 ma gli amaranto avevano conquistato 6 calci d’angolo (neanche uno il Sassuolo), avevano colpito due traverse e costretto Pomini, il portiere avversario, a una prodezza eccezionale su un colpo di testa di Comi. Nel secondo tempo, invece, è tutta un’altra storia: la Reggina esce – come spesso accade – un po “stordita” dagli spogliatoi e subisce in apertura il gol di Boakye che chiude i conti. Gli amaranto provano a reagire, ma non riescono a costruire significative occasioni da gol anche perchè il Sassuolo si chiude bene e non lascia spazi. Straordinario il grande ex, Simone Missiroli, autore di due bellissimi assist e di una prestazione sopra le righe, sia in fase individuale che a livello tattico nel sapersi sacrificare per la squadra. E’ un giocatore da serie A e sta trascinando il Sassuolo, sempre più in vetta alla classifica, verso una storica promozione.
Per quanto riguarda la Reggina, le tante assenze per infortuni e squalifiche (pesano soprattutto quelle di Ely e Bergamelli che, aggiunte a Freddi e Rizzato, costringono Dionigi a fare i salti mortali) compromettono la stabilità difensiva, dove il solito Adejo è l’unico che continua a sfoderare prestazioni di qualità.