Scoperto a Mannoli un arsenale di armi illegali: uomo arrestato

I carabinieri di Santo Stefano d’Aspromonte hanno arrestato a Mannoli un cinquantenne, P.F., e denunciato in stato di libertà S.F., di 27 anni, per detenzione illegale di armi e munizionamento. I militari hanno rinvenuto all’interno di un casolare di proprietà di P.F. un fucile cal. 36, marca J. Gaucher, una pistola a salve cal. 9, modificata tramite perforazione della canna, due fucili ad aria compressa di cui uno di potenza superiore a 7,5 joule per cui non è consentita la libera vendita, 19 colpi di fucile cal. 36 e 11 colpi di fucile cal. 12. La successiva perquisizione in un casolare in uso a S.F. ha permesso di rinvenire 37 munizioni cal. 12 e 11 cal. 20. Le attivita’ di rastrellamento, estese ad altri terreni agricoli della zona, hanno consentito di rinvenire un arsenale occultato da ignoti nella boscaglia: 1 fucile semiautomatico cal. 12 marca Franchi con matricola abrasa, 1 pistola cal. 7.65 marca Bernardelli mod. 60 con matricola abrasa, 135 proiettili da pistola cal. 7.65, 10 proiettili da pistola cal. 6.35 e 18 cartucce di fucile cal. 12. Il materiale in ottimo stato di conservazione è stato posto sotto sequestro in attesa di essere inviato al Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina per gli accertamenti tecnici di laboratorio.