Reggio: domani un incontro sul “sogno” della cura dell’Aids in Africa

Il 4 ottobre 1992, dopo oltre due anni di trattative si pone fine, in Mozambico, ad una guerra durata 16 anni che ha provocato un milione di morti.

Le trattative, promosse dalla comunità di Sant’Egidio, sono un esempio di un successo in cui tutti sono chiamati a divenire costruttori di pace.

Sono passati 20 anni da quell’accordo: oggi il Mozambico è un paese in crescita, con una democrazia stabile che guarda al futuro.

Ma ancora oggi in Africa è oppressa da un’altra guerra, forse più silenziosa ma non per questo meno violente: L’Aids che continua a mettere a dura prova un intero continente. Il Programma DREAM è un programma per la cura e la prevenzione dell’Aids  in Africa iniziato dalla comunità di Sant’Egidio nel 2002 proprio in Mozambico e oggi diffuso in 10 paesi dell’Africa Sub-sahariana.

Di queste storie si parlerà  giorno 15 novembre a Reggio Calabria dove Michele Bartolo, medico della comunità di Sant’Egidio, e autore del libro “La nostra Africa” Cronache di viaggio di un medico euroafricano, terrà una relazione dal titolo  “Mozambico, 20 anni di pace: dal sogno della pace al sogno di DREAM, programma di cura dell’Aids in Africa.”

L’incontro si terrà giovedì 15 novembre alle ore 18.30 presso la Sala Conferenze del Dipartimento S.S.G.E.S. Università Mediterranea  in Via Tommaso Campanella 38/a – Palazzo Sarlo di  Reggio Calabria.