Piazza Affari migliore d’Europa, bene Ws

Nonostante il ribasso, anche deciso, a cui avevamo assistito durante gli ultimi di contrattazioni alla vigilia che aveva così condotto Piazza Affari a chiudere la seduta di metà settimana in rosso, ieri i mercati hanno reagito molto bene definendo una chiara seduta direzionale rialzista che ha per tutta la giornata ha aggiornato costantemente i massimi intraday, chiudendo molto prossima a quest’ultimi. Il nostro listino, trainato dal settore bancario e del lusso, è risultato il più brillante in Europa registrando al fixing un +1.72%. A seguire troviamo una positiva Londra (+1.37%), Parigi (+1.35%), Francoforte (+1.03%), più indietro rimane la borsa spagnola che termina sì in rialzo, ma solo dello 0.34%. L’euro fatica a seguire la tendenza positiva dei mercati finanziari e termina in leggero calo rispetto alla moneta americana; poco mossi i cambi rispetto alla sterlina e allo yen giapponese. Spread in leggero calo a 346 bp.

Molto positiva anche Ws che già mercoledì era tornata operativa dopo due giorni di chiusura forzata a seguito dell’uragano Sandy, circostanza che non avveniva da oltre cento anni. Ieri a spingere al rialzo i listini Usa sono stati i positivi dati macroeconomici pubblicati, decisamente superiore alle attese l’Adp e il Pmi manifatturiero, 51.7 punti rispetto alle attese che stimavano una leggera contrazione a 51.2 punti rispetto all’ultima rilevazione. L’indice migliore di giornata è così stato quello tecnologico in salita dell’1.44%, a seguire S&P500 (+1.09%) e DJ (+1.04%).

Tornando a Piazza Affari come accennavamo in precedenza molto ben intonato è stato il comparto bancario, difatti come miglior titolo di giornata troviamo Bper (+5.37%), in salita di oltre cinque punti, a seguire Diasorin (+4.79%), Ferragamo (+4.47%), Tenaris (+4.09%) reduce da un periodo piuttosto difficile ed infine Prysmian (+3.98%) in salita di quasi quattro punti.

In declino solo due titoli del paniere principale, Fiat Auto (-0.48%) e Mps (-0.09%) che non riesce a seguire la buona intonazione del settore bancario. Invariata rispetto alla vigilia Pirelli che tira il fiato dopo aver registrato un ottimo allungo nelle precedenti sedute a seguito del test del supporto posto a 8.20€.

Per la giornata odierna dal punto di vista macroeconomico dovremo seguire in mattinata i risultati dei Pmi relativi a Spagna, italia, Europa e Regno Unito, ma il dato più atteso di giornata sarà sicuramente quello previsto in pubblicazione nel primo pomeriggio; oggi, come ogni primo venerdì del mese, verrà pubblicato il dato su base mensile più importante (flash news) ovvero il Non-farm payroll, previsioni che stimano una crescita a 123k unità rispetto alla rilevazione del mese scorso mentre si prevede una leggera salita del tasso di disoccupazione previsto in salita al 7.9%. Sempre alla medesima ora da seguire la variazione di nuovi occupati del Canada mentre alle ore 15.00 sarà la volta degli ordinativi industriali.

 

Marco Dall’Ava

marco.dallava@xtb.it

XTB Italia

X- Trade Brokers Dom Maklerski non è responsabile di eventuali decisioni di investimento che vengono prese sotto l’influenza delle informazioni ricevuta tramite questa email. Nessuna delle informazioni presenti  può essere considerata come una raccomandazione, promessa o garanzia che l’investitore otterrà un profitto o minimizzare i rischi tramite l’utilizzo di informazioni presenti o come un invito ad investire su strumenti finanziari di cui non si ha una conoscenza appropriata.
Le transazioni in CFD sono ad alto rischio e possono causare perdite superiori l’investimento iniziale. Negoziare con le opzioni e contratti a termine richiede conoscenza degli strumenti finanziari e senso di responsabilità.