Palermo-Verona, Bessone chiede scusa e si giustifica: “solo sfottò calcistico”

E’ stata una sciocchezza, uno sfottò calcistico che non ha nulla a che fare con la politica”. Lo ha detto Massimo Bessone, consigliere comunale della Lega Nord e coordinatore del Carroccio in val d’ Isarco e Pusteria (Alto Adige), commentando le reazioni suscitate dalla sua frase su Facebook, in un gruppo di tifosi dell’Hellas Verona. ”Mi spiace per quanto è accaduto – ha detto all’ANSA – e mi scuso se ho urtato la sensibilità di qualcuno”. Bessone aveva parlato di ”trasferta in Africa” a proposito della presenza del Verona a Palermo per la Coppa Italia.

Bessone ha raccontato di aver avuto tantissime reazioni negative al suo post, tra cui anche minacce di morte a lui ed alla sua famiglia. Ha intanto preso le distanze la segretaria della Lega Nord Sudtirol Elena Artioli: ”Non ne sapevo nulla – ha detto - ma mi distanzio dall’atteggiamento di Bessone”.