Palermo, morta per chemio errata: Ministro Salute invia ispettori a Policlinico e Buccheri La Ferla

Il ministro della Salute, Renato Balduzzi, di concerto con l’assessorato alla Sanità della Regione Siciliana, ha disposto una visita ispettiva presso il Policlinico e presso l’ospedale Buccheri La Ferla di Palermo “al fine di verificare le modalità operative e la gestione delle procedure clinico-assistenziali relative al decesso della signora Maria Di Benedetto, avvenuto lo scorso 5 novembre“. Ne dà notizia un comunicato del ministero, a proposito del caso dell’insegnante di 48 anni affetta da un tumore all’intestino ma curata con chemioterapia alle ovaie e poi deceduta. Sulla vicenda la Procura di Palermo ha aperto un’inchiesta che coinvolge Vito Rodolico, anatomo-patologo del Policlinico: sarebbe stato lui a leggere i “vetrini” dell’esame istologico e ad effettuare la diagnosi di tumore ovarico, sulla quale si basò poi la chemioterapia.