Palermo: incendio discarica Bellolampo, bloccata vendita e consumo latte e carne, “c’è rischio diossina”

Il dirigente generale del dipartimento Attività sanitarie della Regione siciliana ha vietato con decreto l’uso ed il consumo dei prodotti caseari ricadenti nei Comuni di Borgetto, Montelepre, Giardinello e Carini indicate come zone a rischio contaminazione diossina a seguito dell’incendio nella discarica di Bellolampo, divampato il 29 luglio e protrattosi per settimane. Stop al consumo e alla cessione di carni e uova prodotti dopo il 29 luglio. Un provvedimento a tutela “ma è chiaro che la Regione adesso deve prevedere anche un piano di interventi a sostegno delle imprese e delle aziende colpite dal blocco“, dice il deputato regionale del Pdl Salvino Caputo: “Dobbiamo evitare che tutto questo possa determinare conseguenze negative per la produzione e per il commercio“.