Messina, Operazione “Stangata”: il Pm Verzera chiede condanne pesanti

di Carmelo Amato – Sono pesanti le richieste di condanna avanzate dal Pm Verzera nel processo antidroga “Stangata”, la maxi operazione delle forze dell’ordine, che il 7aprile del 2010 portò all’arresto di 25 persone con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di droga. Gli imputati, lo ricordiamo, erano accusati di essere affiliati a due gruppi che facevano arrivare la droga da Catania per poi rivenderla a Giostra e in piazza Unione Europea. I clienti erano per la maggior parte giovani. Verzerà ha richiesto la condanna a 17 anni per Alberto Agostino, 15 anni per Claudio Caporlingua, 12 anni per Angela Battaglia e 7 anni per Santo Costa. Altri 15 avevano già scelto il rito abbreviato. In totale tredici le condanne e due assoluzioni. Di seguito la sentenza dei 15 precedentemente giudicati. Francesco Ballarò, condannato a 8 anni, Angelo Cannavò, 1 anno e 4 mesi, Daniele Coppolino 1 anno e 8 mesi, Domenico Bonasera 2 anni ed 8 mesi, Giovanni Ro’ 2 anni, Domenico Badessa 2 anni, Nicola Mantineo 2 anni, Fabio Marzullo 3 anni, Anthony John Mancuso 1 anno  e 4 mesi, Massimo Venuto 2 anni, Paolo Toro 2 anni, Letterio Calarese 2 anni. Condanna confermata per Salvatore Arena. Il 16 novembre prossimo la sentenza per gli altri indagati.